cerca CERCA
Giovedì 20 Gennaio 2022
Aggiornato: 21:30
Temi caldi

Fecondazione: madre surrogata bimbo Down rifiutato, riprenderei anche sorellina

05 agosto 2014 | 19.03
LETTURA: 2 minuti

Roma, 5 ago. (AdnKronos Salute) - Sarebbe "felice" di riprendere con sè anche la sorellina del piccolo Gammy, il bimbo con sindrome di Down rifiutato dalla coppia di genitori australiani che lo aveva concepito tramite 'utero in affitto'. A dirlo è proprio la 21enne madre surrogata, Pattaramon Chanbua, secondo quanto riportato dalla stampa anglosassone, dopo essere venuta a conoscenza di un'indiscrezione secondo cui il padre dei due gemelli sarebbe stato accusato in passato di pedofilia.

La donna si sta prendendo cura di Gammy, nato a dicembre, e il governo australiano ha anche annunciato di star considerando interventi a sostegno del piccolo. Il primo ministro Tony Abbott ha descritto questo caso come "una situazione assolutamente tragica". Jenni Millbank, esperto in diritto di famiglia della University of Technology di Sidney, ha detto alla Nine Network television che Pattaramon potrebbe ottenere la custodia di entrambi i gemelli. "E' il genitore legale - afferma - se dovesse rivolgersi a un giudice domani, potrebbe ottenere di riavere anche la bambina".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza