cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 21:47
Temi caldi

Enogastronomia: Federazione cuochi in campo per cucina italiana all’estero

16 marzo 2016 | 11.40
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Siglato alla Farnesina ieri un protocollo d'intesa dal ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Paolo Gentiloni, dal ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina, e dal ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Stefania Giannini, che prevede un articolato piano d’azione per promuovere i prodotti e la cucina italiana all’estero. L’iniziativa, di grande respiro, si inserisce nel quadro del 'Food act' e vuole amplificare l’esperienza di Milano Expo 2015, in collaborazione con Mise, Ice-Agenzia e Coni. Un'intesa istituzionale che mira a sviluppare, insieme a celebri chef italiani e alle rappresentanze di 16.000 professionisti della Federazione italiana cuochi, un piano di penetrazione organico e incisivo sui mercati esteri.

"La cucina, le grandi competenze dei suoi operatori e i prodotti alimentari italiani sono stati e restano infatti veri indicatori del nostro stile di vita e del nostro saper fare. I cuochi professionisti saranno pertanto il volano per esibire l’enorme patrimonio gastronomico e agroalimentare del nostro paese, anche attraverso istanze formative che trasferiscano a chi ancora lo conosce superficialmente il nostro know how", sottolinea una nota della Federazione italiana cuochi.

All’evento, oltre alle istituzioni, agli ambasciatori dei Paesi G20, enti della cultura e dell’economia, i rappresentanti della Federazione italiana cuochi, fra cui Rocco Pozzulo e Alessandro Circiello.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza