cerca CERCA
Domenica 19 Settembre 2021
Aggiornato: 20:54
Temi caldi

Innovazione: Federmeccanica, oltre 500 baby inventori per 'Eureka!Funziona!'

26 maggio 2017 | 17.51
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Grande festa oggi a Milano per i vincitori della quinta edizione di 'Eureka!Funziona!', la gara di costruzioni tecnologiche per giovani inventori. Oltre 500 gli alunni delle classi di quinta elementare provenienti da oltre 20 delle 41 città italiane coinvolte nel progetto. L’Auditorium dell’università Iulm di via Carlo Bo è stato per un giorno la scenografia perfetta di giochi, intrattenimenti, interviste ai piccoli protagonisti e spazi espositivi per le loro invenzioni. Ospite d’onore, oltre agli attori del Teatro Educativo, Carlos Mastalli, ricercatore dell’Istituto Italiano di Tecnologia, che lavora al progetto del robot quadrupede idraulico HyQ, che ha raccontato il mondo della pneumatica, tema di questa edizione del 2017.

"Eureka!Funziona! -sottolinea il presidente di Federmeccanica, Fabio Storchi- ha dato modo a noi adulti di vedere quanto i bambini siano capaci, giocando, di apprendere e utilizzare anche le più complesse tecnologie, applicandole a creazioni molto originali. Il futuro è nelle loro mani e potranno essere protagonisti in quella Fabbrica Intelligente che nascerà dalla quarta rivoluzione industriale. Sono convinto che i bambini sapranno stupirci nella misura in cui noi sapremo trasferire loro, fin da piccoli, le chiavi dell’innovazione e della conoscenza, con responsabilità e la giusta dose di curiosità".

In questa edizione si inaugura, inoltre, la collaborazione tra Federmeccanica e Istituto Italiano di Tecnologia, il centro di ricerca con sede principale a Genova e undici centri nel territorio nazionale (Torino, Milano, Trento, Roma, Pisa, Napoli, Lecce, Ferrara) e internazionale (Mit e Harvard negli Usa). I programmi di ricerca di Iit si sviluppano assecondando il principio della biomimesi: lo studio dei processi biochimici, biomeccanici e biologici volto a imitarli per migliorare le tecnologie a disposizione dell’uomo.

Quest’anno al progetto hanno partecipato oltre 14.000 bambini delle scuole primarie. Federmeccanica, con la partecipazione delle associazioni territoriali, ha provveduto alla distribuzione di 2.800 kit, confezionati dall'associazione Realmonte impiegando rifugiati politici, ma anche delle schede informative elaborate dall'Associazione per l'insegnamento della fisica e da Iit, che ha provveduto a fornire anche alcuni elementi del kit per la realizzazione dei giochi.

“La meccatronica -ha dichiarato Diego Andreis, presidente del Gruppo Meccatronici di Assolombarda, vicepresidente Federmeccanica e presidente Ceemet- apre ai giovani nuove opportunità per accrescere le loro competenze e intraprendere percorsi di lavoro, fino a ieri inimmaginabili. Già oggi la meccatronica riveste un ruolo strategico per la crescita del Paese e la competitività delle imprese. In questa direzione il progetto ‘Eureka!Funziona!’ rappresenta una valida occasione per far conoscere ai bambini, in modo divertente e creativo, il mondo della meccatronica. Infatti, attraverso questa gara di costruzioni tecnologiche i piccoli inventori hanno avuto la possibilità di realizzare un vero e proprio giocattolo lavorando in team e sviluppando le proprie capacità".

"Pochi giorni fa -ha sottolineato Federico Visentin, vicepresidente di Federmeccanica con delega all’Education- dall'ultima rilevazione Mol-Monitor sul lavoro di Federmeccanica è risultato che il profilo del nuovo lavoratore è quello che, confrontandosi con i colleghi o lavorando in team, è sempre più propenso a risolvere in maniera autonoma i problemi che emergono nei processi produttivi. E’ esattamente quello che accade ai bambini che si cimentano nel progetto Eureka!Funziona!". "Ci piacerebbe molto -ha ribadito- che questo spirito 'imprenditivo' potesse essere portato avanti dai piccoli studenti lungo tutto il loro percorso formativo (dalla scuola all’università). Sarebbe senza dubbio un grande aiuto per affrontare in maniera molto più semplice e consapevole l’ingresso nel mondo del lavoro".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza