cerca CERCA
Domenica 19 Settembre 2021
Aggiornato: 08:14
Temi caldi

Firenze: pensionato ucciso alle Cascine, convalidato fermo 15enne

14 luglio 2014 | 14.56
LETTURA: 2 minuti

Il Gip presso il Tribunale per i Minorenni di Firenze, al termine dell'interrogatorio di garanzia, ha convalidato questa mattina il decreto di fermo di indiziato di delitto, adottato d'urgenza giovedì scorso dalla Procura, nei confronti di un 15enne romeno accusato di omicidio volontario e rapina ai danni di Ezio Taddei. L'uomo, 78 anni, è stato ritrovato cadavere al parco delle Cascine il 2 luglio scorso.

Il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato emesso sulla base di gravi e concordanti indizi di colpevolezza, definiti "granitici" dallo stesso Gip, emersi grazie alle indagini del nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri. In particolare, sono risultati fondamentali per attribuire la responsabilità del delitto al minore gli esiti degli accertamenti scientifici, quali un'impronta palmare rilevata sul montante del veicolo di proprietà della vittima, tracce biologiche repertate sotto un'unghia del cadavere e tracce ematiche all'interno dell'autovettura.

Il movente del delitto è da ricondurre, come era già emerso sin dalle prime fasi delle indagini, al contesto della prostituzione omosessuale esercitata all'interno del parco delle Cascine da giovani di nazionalità romena. Nello specifico, l'aggressore avrebbe reagito violentemente ad una pretesa dell'anziano, ulteriore rispetto a quanto concordato. Sono tuttora in corso accertamenti al fine di verificare le responsabilità degli altri soggetti coinvolti nella vicenda, uno dei quali già ristretto nel carcere di Sollicciano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza