cerca CERCA
Lunedì 18 Gennaio 2021
Aggiornato: 17:13

Focolaio Campania, De Luca: "43 positivi a Mondragone"

26 giugno 2020 | 16.34
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)
Napoli, 26 giu. (Adnkronos)

Sono 19 le persone "di etnia bulgara e rom" scappate dopo l'istituzione del cordone sanitario attorno ai Palazzi Cirio di Mondragone (Caserta). Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, spiegando che "siamo riusciti a individuarli tutti e 19, abbiamo fatto i tamponi e sono tutti negativi". In totale sono stati eseguiti "743 tamponi a tutti gli occupanti delle palazzine. I positivi - ha spiegato De Luca - sono 43, di cui 9 nella palazzina di senzatetto italiani, il resto nelle 4 palazzine di bulgari e di rom".

Da stamattina, ha ricordato il governatore, "sono presenti due camper per fare tamponi a tutti i cittadini di Mondragone nell'area circostante le 5 palazzine. Gli stessi dipendenti dell'Asl vanno anche nei negozi e locali commerciali per fare i tamponi, il lavoro procede in maniera seria. Il lavoro di tamponamento serve a fare 3-4mila tamponi nell'area contigua per verificare se c'è stata una diffusione di contagio, perché ovviamente abbiamo interesse a individuare anche l'ultimo dei problemi. Tutti quelli che dovessero risultare positivi - ha concluso De Luca - andranno in isolamento domiciliare per 14 giorni e saranno assistiti, ma dobbiamo spegnere assolutamente il focolaio e non farlo diffondere nei comuni vicini".

"Oggi la Campania, al netto del focolaio di Mondragone - ha ricordato De Luca - è una regione a contagio zero. In pratica non abbiamo più contagi" da Covid-19".

Quindi ha annunciato il governatore, nei prossimi mesi "andremo a cercare territorio per territorio, area sociale per area sociale, facendo tamponi di massa, i contagiati dove dovessero esserci, perché dobbiamo stare assolutamente tranquilli. Noi stiamo lavorando così, facendo un'operazione verità, cercando noi i problemi dove ci sono per risolverli".

Quanto alla situazione sociale nelle palazzine di Mondragone De Luca ricorda come "per 10 anni si è fatto finta di non vedere che c'era questo problema". "Oggi noi interveniamo in situazione incancrenita rispetto alla quale un po' tutti hanno girato la testa dall'altra parte. In quelle palazzine - sottolinea - ci sono proprietari che fanno fitti in nero, abbiamo trovato negli appartamenti decine di persone ammassate, non ha visto niente nessuno? Questi lavoratori hanno contratti regolari di lavoro? Fanno gli stagionali in maniera legale? Nessuno ha visto niente, conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza