cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 14:57
Temi caldi

Calcio: Gasperini, grande momento Genoa e speriamo che duri

01 dicembre 2014 | 11.06
LETTURA: 4 minuti

"Non immaginavamo di arrivare così in alto nemmeno noi", ammette il tecnico all'indomani della vittoria sul campo del Cesena che ha proiettato i rossoblù al terzo posto in classifica

alternate text
Gian Piero Gasperini (allenatore Genoa) - INFOPHOTO

Gian Piero Gasperini si gode il "grande momento" del suo Genoa e guardando la classifica non nasconde un po' di sorpresa: "Non immaginavamo di arrivare così in alto nemmeno noi", ammette il tecnico all'indomani della vittoria sul campo del Cesena che ha proiettato i rossoblù al terzo posto in classifica. "E' il frutto della crescita del gioco e di tutta la squadra, penso che abbiamo costruito una squadra oltre le nostre migliori aspettative", dice Gasperini ai microfoni di Radio Anch'io Lo Sport.

"Erano anni che Genoa non si trovava in queste posizioni di classifica, pur sapendo che è molto corta e con tante squadre di grandissimo valore che potranno risalire. Ma siamo soddisfatti delle ottime gare e dei grandi risultati fatti e cerchiamo di fare durare questo momento il più a lungo possibile". Vietato però sognare troppo in grande: "I tempi sono cambiati rispetto a quando il Genoa vinceva scudetti, adesso è molto più difficile e il divario con le grandi è troppo ampio per pensare allo scudetto. Ma sensazioni come quelle che stiamo vivendo le gusti ancora meglio".

Ad ogni modo il Genoa fuori casa viaggia davvero su ritmi scudetto: "Il rendimento in trasferta è dovuto a diversi fattori, forse anche al calendario che in casa ci ha proposto scontri con grandi squadre. Poi per le caratteristiche del Genoa quando ci sono spazi più ampi riusciamo ad esprimerci al meglio. Ma sono convinto che sia una cosa momentanea perché il Marassi deve tornare ad essere un fortino per prendere punti e non viceversa".

Il Genoa sta rilanciando ad alti livelli Matri: "E' una scommessa di inizio anno e sono convinto che sia uno dei migliori attaccanti italiani -dice Gasperini-. Il Genoa negli ultimi anni ha valorizzato attaccanti importanti, come anche a Borriello e Gilardino, e ora per Matri c'è l'occasione per tornare ad altissimi livelli. Quest'estate ci eravamo resi conto da subito che questo è un gruppo di giocatori con valori importanti sotto l'aspetto atletico che si sposano bene anche con la mia idea di calcio".

"Quello che sta succedendo ora -aggiunge il tecnico- è che anche sotto l'aspetto tecnico la squadra sta crescendo, questo mi fa sperare che possiamo durare anche se dietro ci sono squadre importanti". Una vittoria della Sampdoria stasera contro il Napoli farebbe scendere il Genoa al quarto posto in classifica: "Il pareggio sarebbe il risultato per noi ideale perché ci permetterebbe di essere al terzo posto con il Napoli, ma qualsiasi sia il risultato di stasera noi una posizione in classifica questa settimana l'abbiamo guadagnata".

Poi, sulla rivalità con i cugini, Gasperini dice: "A Genova il calcio è vissuto in maniera importante e questa rivalità ad alti livelli era un po' di anni che mancava. E' un motivo di sorriso per questa città che ultimamente ha avuto grandi problemi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza