cerca CERCA
Domenica 26 Settembre 2021
Aggiornato: 23:48
Temi caldi

Giustizia, Galletti (Coa Roma): "E' al 2000 avanti Cristo, in Cassazione pizzini per prenotazioni"

24 giugno 2021 | 16.20
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Le prenotazioni si fanno ancora a mano, scrivendo il proprio nome su un pezzo di carta “volante” fermato con una pietra. Succede nella Suprema Corte di Cassazione per le prenotazioni degli atti urgenti, un "sistema avveniristico" che perdura dall'inizio della pandemia e non accenna a cambiare ancora oggi in zona bianca. Una situazione incredibile, più volte denunciata dal Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Roma, che oggi il presidente del Coa della Capitale Antonino Galletti ha potuto mostrare, a margine della manifestazione delle Camere penali sulla separazione delle carriere, anche al Senatore Salvini e all’ex Sottosegretario alla Giustizia Morrone, entrambi increduli… di fronte a tanta modernità.

"La pietra col pizzino scritto a mano è il punto più basso di una crisi di un sistema - denuncia Galletti - che con la scusa dell'emergenza sanitaria non vuole affrontare i problemi dei professionisti e degli utenti e anzi continua a crogiolarsi in pratiche come queste indegne di un paese civile. Chiediamo un intervento diretto ed immediato del Ministro. Occorre finalmente riaprire e ripartire in sicurezza. È inutile - conclude l'avvocato Galletti - ragionare di riforme per velocizzare i processi e quant'altro, se poi Giustizia 2.0 sta per 2000 avanti Cristo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza