cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 13:32
Temi caldi

Governo, chi è Vittorio Colao: ministro Innovazione e digitale

12 febbraio 2021 | 20.31
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Ex amministratore delegato di Vodafone; ex numero uno della task force messa in campo per la 'ricostruzione', ex ufficiale dei carabiniere, con una passione per la bicicletta e cavaliere del lavoro. Il nuovo ministro per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, nasce a Brescia nel 1961, si laurea in economia e commercio all'università Bocconi e consegue un master in business administration alla Harvard University.

Inizia il suo percorso lavorativo a Londra, presso la banca d'affari Morgan Stanley e prosegue a Milano alla multinazionale di consulenze McKinsey & company. Nel 1996 diventa direttore generale di Omnitel pronto Italia e, quando nel 1996 Vodafone acquisisce l'operatore di telefonia mobile, diventa amministratore delegato della divisione italiana.

Nel 2001 diventa ceo della Vodafone per l'Europa meridionale; l'anno successivo entra nel consiglio di amministrazione e nel 2003 estende il suo incarico anche al Medio Oriente e all'Africa. Nel 2004 lascia il colosso della telefonia per passare a Rcs mediagroup, sempre con l'incarico di amministratore delegato.

Dopo due anni, nel 2006, torna da Vodafone per assumere la posizione di vice amministratore delegato a capo della divisione Europa. Dal 2008 al 2018 è amministratore delegato di Vodafone. Nell'aprile del 2020 viene chiamato a guidare la Task force per la fase 2 dell'emergenza legata al coronavirus.

Il Comitato opererà in coordinamento con il Comitato tecnico scientifico. A presiedere il Comitato sarà il Dott. Vittorio Colao.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza