cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 20:06
Temi caldi

"I Maneskin non sniffano, ma i francesi rosicano”, il post di don Dino Pirri

24 maggio 2021 | 13.23
LETTURA: 2 minuti

Il sacerdote su Twitter in seguito alle polemiche innescate dalla Francia con il ministro degli Esteri sulla presunta droga

alternate text
(Foto Fotogramma)

"I Maneskin non sniffano, ma i francesi rosicano”. Il post a difesa della band romana è di un sacerdote. Si tratta di don Dino Pirri, prete molto amato dai giovani perché diffonde il Vangelo anche sui social, che replica alle polemiche innescate dalla Francia con il ministro degli Esteri sulla presunta droga.

Prima del voto del pubblico, 'Voilà' di Barbara Pravi era alle spalle del brano presentato dalla Svizzera. Al termine della votazioni (giuria più pubblico) la Francia si è piazzata seconda. A scatenare i dubbi sono pochi secondi di video in cui si vede il frontman dei Maneskin abbassare la testa sul tavolino davanti a sé. Pochi secondi che hanno fatto il giro dei social e in poco tempo c’è stato addirittura chi ha chiesto la squalifica dell’Italia. "Io non uso droghe. Non dite una cosa del genere. Niente cocaina. Thomas aveva appena rotto un bicchiere, tutto lì. Io non faccio uso di droghe e non ditelo, per favore", ha detto Damiano in conferenza stampa.

E l'Eurovision dal canto suo ha deciso di prendere posizione: "Siamo al corrente delle voci relative al video" che riguarda "i vincitori italiani dell'Eurovision Song Contest" e che documenta una situazione "nella Green Room di ieri sera (sabato sera ndr). La band ha fortemente smentito le accuse di consumo di droga e il cantante in questione si sottoporrà a un test antidroga volontario dopo il suo arrivo a casa". I Maneskin avevano chiesto il test già sabato stesso "ma non è stato possibile organizzarlo immediatamente dall'EBU. La band, il loro management e il capo delegazione ci hanno informato che nella Green Room non erano presenti droghe e ci hanno spiegato che al tavolo era stato rotto un bicchiere: il cantante stava pulendo. L'EBU può confermare che il vetro rotto è stato trovato dopo un controllo sul posto. Stiamo ancora esaminando attentamente i filmati e aggiorneremo con ulteriori informazioni a tempo debito".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza