cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 23:53
Temi caldi

Comunicato stampa

"Il colpo di Stato del 1964: la madre di tutte le fake news"

03 dicembre 2021 | 12.08
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Presentazione del libro

Incontro con l'Autore Mario Segni

Giovedì 16 dicembre, ore 18.00

Milano 3 dicembre 2021 - Giovedì 16 dicembre, in diretta web alle ore 18.00, torna la Rubrica Speakers’ Corner del Centro Studi Borgogna dedicata alla Presentazione del libro “Il colpo di Stato del 1964: la madre di tutte le fake news” di Mario Segni, Politico e Docente Universitario. L’autore sarà ospite di Marco Cipriano, Direttore degli Osservatori CSB, insieme a Patrizia Giannini, Avvocato, Partner Kairόs LBC.

Nel 1967, la prima pagina de “l’Espresso” uscì con il titolo “14 luglio 1964- Complotto al Quirinale” e, sotto, “Segni e De Lorenzo preparavano il colpo di Stato” dove si accusava il Presidente della Repubblica, Antonio Segni, e il comandante dell’Arma dei Carabinieri, Giovanni De Lorenzo, di avere organizzato un colpo di Stato durante la crisi di governo del luglio 1964. De Lorenzo querelò il giornalista Lino Jannuzzi e il fondatore de “L’Espresso” Eugenio Scalfari e, dopo un lungo processo, la sentenza affermò che “tutte le tesi formulate da Jannuzzi e Scalfari, nel loro giornale e al dibattimento, si sono dimostrate irrimediabilmente false”.

Il libro che presenteremo ci accompagnerà nella rilettura di questa importante pagina della storia del nostro Paese anche grazie all’esclusiva documentazione raccolta dall’autore, il quale, con l’ausilio di dati inediti, ha ricostruito minuziosamente quei giorni smontando i falsi racconti della storia, svelando “la madre di tutte le fake news” con il rispetto della verità dovuto all’opinione pubblica.

Sarà possibile seguire la diretta sulla pagina Facebook, LinkedIn e sul canale YouTube del Centro Studi Borgogna.

A proposito di centro Studi Borgogna

Nata nel 2017 da un’idea dell’Avv. Fabrizio Ventimiglia, il Centro Studi Borgogna è una Associazione di Promozione Culturale che opera come un laboratorio giuridico e di idee per promuovere la cultura del diritto, ispirandosi ai principi di etica, onestà e legalità, nell’ottica di contribuire al dibattito sulle principali questioni sensibili del nostro Paese. Le attività proposte dal Centro Studi Borgogna si prefiggono diversi obiettivi: promuovere il confronto tra mondi diversi arrivando a trasformare le riflessioni comuni in proposte praticabili; perseguire le finalità di promozione sociale e culturale; contribuire alla formazione dei professionisti nelle discipline giuridiche; promuovere l’amicizia, la cultura, la solidarietà e l’etica sul territorio milanese e nazionale. Al fine di perseguire tali obiettivi, l’Associazione Centro Studi Borgogna organizza conferenze, convegni e momenti formativi di varia natura; crea rapporti di collaborazione e sinergia con Università, Istituti di Ricerca e altri enti aventi finalità scientifiche; promuove la pubblicazione di documenti di approfondimento sui temi di diritto applicato; organizza eventi charity.

Per informazioni alla stampa:

Alessio Masi, Adnkronos Comunicazione

Mob. 3425155458;

E-Mail: alessio.masi@adnkronos.com

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza