cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Il manifesto di Calenda

27 giugno 2018 | 14.58
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Carlo Calenda ha pubblicato il suo manifesto per "rifondare il centrosinistra" sul 'Foglio'. In più, via Twitter, l'ex ministro ha anche aperto una linea di commenti all'indirizzo fronterepubblicano@gmail.com, chiedendo contributi a tutti. Lo scopo, si legge, è quello di "riorganizzare il campo dei progressisti" di fronte alla "minaccia mortale" del governo "sovranista" e "populista" di Lega e M5s.

Calenda lancia una "un'alleanza repubblicana che vada oltre gli attuali partiti e aggreghi i mondi della rappresentanza economica, sociale, della cultura, del terzo settore, delle professioni, dell’impegno civile. Abbiamo bisogno di offrire uno strumento di mobilitazione ai cittadini che non sia solo una somma di partiti malandati e che abbia un programma che non si esaurisca, nel pur fondamentale obiettivo di salvare la Repubblica dal 'sovranismo anarcoide' di Lega e M5S".

L'ex ministro indica diverse priorità: "Tenere in sicurezza l’Italia. Sotto il profilo economico e finanziario: occorre chiarire una volta per tutte che ogni riferimento all’uscita dell’Italia dall’euro ci avvicina al default". L'Italia, tra l'altro, deve partecipare "al processo di costruzione di una Unione sempre più forte". Sui migranti, per Calenda bisogna "proseguire il 'piano Minniti' per fermare gli sbarchi". Ancora, si legge, "rafforzare il reddito di inclusione" e "approvare il salario minimo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza