cerca CERCA
Venerdì 29 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Il santo di oggi, 13 luglio

13 luglio 2019 | 06.15
LETTURA: 1 minuti

Se Enrico s'impegna nella via della santità personale e della riforma della Chiesa, lo si deve in gran parte a Cunegonda dal cuore profondamente delicato. Dopo l’incoronazione imperiale in San Pietro il 14 febbraio del 1014 per le mani di papa Benedetto VIII, Enrico si sente responsabile del bene della cristianità e intraprende un’azione di riforma servendosi di uomini santi quali Odilone di Cluny, Riccardo di Saint Vanne e Romualdo, fondatore dei camaldolesi. Enrico si spegne nel 1024. In una lettera indirizzata al suo popolo aveva scritto: "Siamo invitati e ammoniti dai salutari insegnamenti della Sacra Scrittura ad abbandonare i beni temporali e le comodità di questa terra e a cercare con ogni mezzo di conseguire le dimore eterne dei cieli".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza