Cerca

Nuova due ruote in Pit Bike Store: benvenuta KF2

Comunicato stampa

AUTO E MOTORI
Nuova due ruote in Pit Bike Store: benvenuta KF2

Ancona, 31/07/2020 - La pit bike KF2 sta per arricchire il catalogo di Profive e promette di riuscire a catturare l’attenzione di tutti gli appassionati del settore. Per conoscere le sue caratteristiche più da vicino ci siamo rivolti proprio al team di Profive, che sarà distributore in esclusiva per il nostro Paese di questo modello.


Le versioni della KF2 che verranno distribuite

All’inizio saranno due le cilindrate a disposizione, vale a dire quella da 140 e quella da 190 cc, ovviamente sia nella versione da motard – con ruote da 12 pollici sia davanti che dietro – sia nella versione da cross. In questo caso si potrà scegliere se optare per il modello con ruote da 14 pollici sull’anteriore e 12 pollici sul posteriore o per quello più grande, con ruote da 17 pollici sull’anteriore e 14 pollici sul posteriore. In ogni caso ben presto a fare compagnia alla pit bike KF2 da 140 cc e alla KF2 da 190 cc giungerà una terza versione, cioè quella da 125 cc. D’altro canto questa è una delle cilindrate più richieste sul mercato.

Le caratteristiche più interessanti di questa nuova pit bike

Oltre evidenziare il nuovo telaio, vale la pena di mettere in evidenza la qualità dei materiali impiegati e la cura dei dettagli che contraddistingue la sua configurazione. I motori sono quelli tipici di una pit bike. La versione da 140 cc ha una potenza di 12 cavalli, mentre quella da 190 raggiunge i 17 cavalli e mezzo. In più sono disponibili diversi kit di elaborazione, grazie a cui la KF2 da 190 cc può arrivare fino a 22 cavalli. Le sospensioni di primo equipaggiamento sono standard: chi lo desidera, però, può sostituirle con soluzioni Made in Italy.

Come e dove guidare una pit bike

Le pit bike si guidano proprio nello stesso modo in cui si guida una moto normale: il vantaggio è che costano molto meno, mentre il livello di divertimento garantito è uguale, se non addirittura più elevato. Molto dipende, poi, dal tipo di pista su cui si corre. Per esempio, su un tracciato breve e in cui sono presenti numerose curve, in realtà le pit bike sono perfino avvantaggiate, dal momento che hanno un interasse più corto. Pertanto in una pista di questo genere, in cui il motore conta ma solo fino a un certo punto, i tempi che vengono fatti registrare dalle pit bike non sono troppo diversi da quelli delle moto – per così dire – grandi. Per quel che riguarda le piste a disposizione, in realtà ce ne sono un po’ in tutta Italia, da nord a sud, sia per le pit bike cross che per le pit bike motard.

Gli aspetti più importanti a cui deve badare in previsione di un acquisto

La scelta della pit bike varia a seconda dell’utilizzo che si intende farne. Per esempio, se si sa già di avere intenzione di cimentarsi in gare o comunque di voler prendere parte a competizioni, ci sarà bisogno di un modello dotato di un motore prestante e di sospensioni regolabili. Ovviamente le richieste sono minori per chi vuole una pit bike solo per divertirsi, e magari scorrazzare in qualche campo privato: in questo caso anche i costi saranno più bassi.

Profive: oltre 10 anni dedicati al mondo delle pit bike

Profive è una realtà ormai consolidata nel settore, visto che esiste da più di 10 anni: è nata nel 2009. Sin dal principio si è contraddistinta per il desiderio di ricercare prodotti con performance sempre più elevate e in grado di offrire i migliori standard di qualità. Da una piccola azienda, poi, Profive si è trasformata, grazie a una crescita costante, in un vero e proprio punto di riferimento per il mercato delle pit bike. La mission aziendale punta sulla qualità, non su prodotti che hanno i prezzi più bassi con componenti di basso livello. Quello che differenzia Profive rispetto ai competitor, poi, è l’offerta di tutti i ricambi per l’after market; inoltre su tutti i prodotti viene garantito un servizio di post vendita di comprovata affidabilità. Profive può vantare una rete di vendita capillare su tutto il territorio nazionale tanto per le moto quanto per i ricambi, e da alcuni anni vende anche all’estero.

Le caratteristiche tecniche che un principiante dovrebbe conoscere

Per ciò che riguarda i motori le pit bike non presentano grandi differenze e sono tutte piuttosto simili tra loro, sia perché hanno gli stessi attacchi, sia perché le dimensioni sono uguali. Questo garantisce una completa compatibilità con i vari telai. I propulsori sono a 4 tempi monocilindrici di diverse marche: tra le più conosciute vale la pena di citare YX e GPX, ma anche Loncin e Takegawa, senza dimenticare Daytona e Lifan. Come si può intuire dai nomi, è il mercato asiatico a dominare in questo settore, con tutti i principali brand che sono giapponesi o cinesi. I motori sono completi sotto tutti i punti di vista essendo dotati del carburatore, del radiatore e della centralina.

Per saperne di più

L’e-commerce pitbikestore.it permette di acquistare la nuova arrivata KF2 e trovare tutti i kit e gli elementi che possono tornare utili per gli appassionati di questo tipo di motori, con un catalogo molto ricco e variegato. Quello delle pit bike è un fenomeno in costante crescita, anche perché i costi sono davvero bassi per una due ruote. Una pit bike non destinata a un utilizzo agonistico, infatti, costa meno di mille euro. In più non va sottovalutato il vantaggio di poter personalizzare e modificare su misura il proprio mezzo come si vuole, sia sotto il profilo estetico che sul piano tecnico.

Contatti:

Telefono: +39 393.6026244

Sito web: pitbikestore.it

E-mail: info@pitbikestore.it