cerca CERCA
Mercoledì 12 Maggio 2021
Aggiornato: 00:29
Temi caldi

Impresa al tempo del Coronavirus: la nuova linea di dispositivi anti-virus dietro il successo della Interconsult

04 febbraio 2021 | 11.11
LETTURA: 5 minuti

alternate text

Bologna, 4 Febbraio 2021. Dopo l’abbattersi del Coronavirus sull’economia del mondo, che sta falcidiando migliaia di imprese, un’azienda italiana non si è persa d’animo, ha aggiunto decine di nuovi articoli “anti-virus” al suo catalogo ed ora sta moltiplicando gli affari.

È stata questa felice intuizione, e la capacità di adattarsi velocemente ai tempi, a premiare la Interconsult un’azienda che da 40 anni lavora nel settore sanitario.

Così mentre tante aziende stanno annaspando nel mare in tempesta dell’economia questa felice realtà italiana, che opera a Caravaggio, in provincia di Bergamo, ha dovuto ampliarsi velocemente e persino fare assunzioni grazie all’aggiunta a catalogo della nuova Linea Dispositivi Anti-Virus.

La capacità di reazione all’avvio della pandemia

Fin dal primo esordio del contagio la Interconsult, già nota fornitrice di presidi sanitari, è stata bersagliata da richieste di mascherine e articoli sanitari non a catalogo, da parte di una variegata utenza, non esclusivamente sanitaria.

La presenza qualificata sul mercato sanitario ha dotato la Interconsult di una rete di fornitori affidabili e di esperienza nella valutazione e selezione dei prodotti, e questo ha consentito di raggiungere in tempi record la disponibilità di mascherine chirurgiche 3 veli (EN14683 – tipo IIR) DM e mascherine FFP2 (KN95).

Sono stati momenti duri, anche perché proprio alla fine di marzo ‘20 i due addetti alle spedizioni sono finiti in quarantena, e nel contempo le richieste da parte dei clienti di ampliare la gamma dei dispositivi anti-virus ha messo l’adrenalina nelle vene alla Direzione, con la ricerca spasmodica delle migliori soluzioni nei tempi più brevi.

In questa emergenza nell’emergenza l’aiuto è arrivato dall’imprinting di azienda smart, intercambiabile e flessibile, ed in pochi mesi è stato raggiunto il traguardo con l’aggiunta di 69 articoli nella Linea Dispositivi Anti-Virus, all’interno della quale in prossimità della pausa natalizia 2020 sono stati inseriti anche i sistemi di trasporto dei vaccini, che sono stati motivo di urgenza e di grande preoccupazione dei farmacisti e provveditori ospedalieri in vista dell’avvio il 27 dicembre scorso della vaccinazione anti-Covid 19.

“Costretti a cambiare”

La profonda riorganizzazione aziendale, che si è concretizzata con il rinnovamento degli uffici sempre all’interno degli spazi di proprietà, costituiti da 5 capannoni con una superficie complessiva di circa 2000 mq, è dipesa dall’improvvisa scomparsa fra la fine 2018 ed i primi mesi 2019 del fondatore e di un altro componente della famiglia e del settore commerciale.

Questa circostanza ha focalizzato l’Amministratore Unico, Giorgio Franzosi, innanzitutto sulle necessità dei clienti, con i quali ha intensificato le visite, e contemporaneamente è partito il progetto di rebuilding aziendale, che ha ampliato l’organico, con agenti commerciali e consulenti. Si è lavorato prioritariamente anche al sito aziendale, che ha assunto una nuova veste grafica ed assolve alle esigenze di comunicazione web con i clienti storici e potenziali.

Contemporaneamente nasce anche la collaborazione con un’azienda produttrice di soluzioni per geolocalizzazione e rintracciabilità dei pazienti e dei dispositivi, a completamento della gamma.

Un’esperienza di 40 anni nel settore sanitario

La Interconsult è stata fondata nel 1980 da Pino Franzosi, padre del giovane Amministratore Unico Dottor Giorgio Franzosi, non ancora quarantenne.

Il target di clienti era costituito dai laboratori analisi ospedalieri e laboratori pubblici e privati, fornendo apparecchiature per l’automazione di laboratorio.

Più tardi, cioè nel periodo dell’iscrizione alla facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Bergamo di Giorgio, venne intrapresa la commercializzazione di provette per prelievo di sangue Vacuette®, marchio leader per garanzia di qualità.

Risale a quegli anni l’ingresso in azienda dell’ancora studente Giorgio Franzosi, con l’obiettivo di sistematizzare l’attività di magazzino, che portò, proprio nel giorno stesso del conseguimento della sua laurea, ad introdurre un software gestionale customizzato, che fornisce, oltre ad una gestione complessiva del magazzino, con controlli in ingresso ed uscita delle merci tramite palmari, anche una gestione degli indicatori economici dell’azienda.

In quegli anni fu introdotta la Linea di Trasporto di Materiale Biologico nel rispetto della normativa ADR, per la quale Interconsult srl è diventata un punto di riferimento per la competenza nell’affiancamento al cliente nella scelta delle più adeguate soluzioni operative.

Dal 2015 le redini dell’azienda vengono prese dal giovane Dottor Giorgio Franzosi, e viene anche intrapresa la collaborazione con un’azienda produttrice di contenitori di sicurezza per la conservazione in formalina di campioni anatomici.

È poi del 2018 il conseguimento della Certificazione ISO 9001:2015, che ha migliorato l’organizzazione aziendale.

Azienda che fino al 2018 era a conduzione familiare, e che pur con dei fatturati di 2-3 milioni/anno, con punte di 5 milioni/anno, occupava solo 4 persone.

Un’organizzazione familiare però ha la caratteristica di essere snella, che si traduce in smart, visto la flessibilità ed estrema intercambiabilità che la caratterizza.

Il futuro dell’azienda

Nonostante una storia quarantennale, il nuovo e giovane Amministratore considera la sua azienda, proprio per la profonda riorganizzazione, alla stregua di una startup, un’impresa giovane, tecnologica, con forti potenzialità di crescita.

L’équipe, costituita da 6 persone, di cui 4 di recente acquisizione, presenta 3 componenti di età inferiore ai 30 anni e 2 di non ancora 40 anni, il 50% dell’équipe sono quote rosa.

Le vicende familiari, che si sono intrecciate con la storia professionale, hanno affinato la determinazione nell’affrontare le nuove sfide del mercato ed allargare la gamma dei prodotti a catalogo, con una particolare attenzione per la qualità di quanto viene offerto.

Il patrimonio aziendale garantisce spazi sufficienti per assicurare il potenziamento dell’azienda, e la qualificata assistenza dei consulenti del rebuilding aziendale procura un respiro di livello nazionale ed internazionale.

Lo scenario socio-economico in rapidissimo cambiamento non spaventa il giovane imprenditore, ma rappresenta uno stimolo a ricercare nuovi campi di interesse, riorientando l’azienda in direzioni non ancora esplorate. A lui va riconosciuto l’orgoglio per gli obiettivi ottenuti, per i nuovi giovani assunti, ed anche l’impegno per raggiungere nuovi traguardi prima insperati.

L’interessante esperienza di Interconsult e del suo nuovo Amministratore offre l’esempio di una riconversione rapida da azienda familiare ad impresa sulla spinta delle mutate condizioni di mercato e delle pressanti richieste dell’utenza.

Nonostante le avverse vicende personali, il Dottor Giorgio Franzosi ha dimostrato così una grande tenacia e capacità di reazione, affrontando con lucidità la riorganizzazione dell’azienda e cogliendo al balzo le opportunità che si intravedevano in una realtà a tinte fosche, gravata dal peso di una pandemia senza precedenti.

Per maggiori informazioni

Per saperne sulla Interconsult, e la vasta gamma di articoli sanitari e antivirus proposti, basta visitare il sito internet https://www.interconsultmd.com.

Responsabilità editoriale: TiLinko – Img Solutions srl

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza