cerca CERCA
Lunedì 05 Dicembre 2022
Aggiornato: 22:31
Temi caldi

In arrivo pioggia e venti forti al Centro-Nord: scatta l'allarme della Protezione civile

27 febbraio 2017 | 18.07
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Il transito di una nuova perturbazione di origine atlantica determinerà, inizialmente, condizioni di maltempo sulle regioni del Centro Nord. La nuova fase di maltempo sarà caratterizzata da una forte intensificazione della ventilazione, in prevalenza meridionale, e da precipitazioni localmente intense che assumeranno carattere nevoso in montagna. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d'intesa con le Regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento.

L'avviso prevede, dalla serata di oggi, venti forti o di burrasca, dai quadranti occidentali, sul Piemonte. Dalle prime ore di domani si prevedono venti forti o di burrasca, sud-occidentali, su Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Toscana e Umbria, in successiva estensione a Lazio, Abruzzo e Molise. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte. Inoltre, dalle prime ore di domani si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Toscana settentrionale e Veneto.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Si prevedono poi nevicate, al di sopra dei 1000-1200 metri, su Lombardia e Veneto, con apporti da moderati o localmente abbondanti. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta gialla sui settori settentrionali della Toscana, su parte dell’Abruzzo e della Lombardia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza