Home . Intrattenimento . Spettacolo . Festival di Roma, Rooney Mara sul red carpet per la prima di 'Trash'

Festival di Roma, Rooney Mara sul red carpet per la prima di 'Trash'

SPETTACOLO
Festival di Roma, Rooney Mara sul red carpet per la prima di 'Trash'

(Infophoto)

Proiezioni in anteprima, incontri, eventi speciali. Il Festival Internazionale del Film di Roma ospita "Trash" di Stephen Daldry, "Buoni a nulla" di Gianni Di Gregorio, gli incontri con Clive Owen (Video) e Asia Argento. Il 'Maverick Director Award' viene consegnato a Takashi Miike, il cineasta giapponese che presenta in prima mondiale il suo nuovo film, "Kamisama no iutoori" ("As the Gods Will"). Il Festival torna poi in periferia: Tomas Milian incontra il pubblico a Ostia e presso il Centro Culturale Elsa Morante.


Alle 19:30 la sala Santa Cecilia ospita la prima europea di "Trash", il nuovo lavoro del pluripremiato cineasta inglese Stephen Daldry, autore di alcuni dei film più amati dell'ultimo decennio, tutti candidati all'Oscar: "Billy Elliot", "The Hours", "The Reader - A voce alta" e "Molto forte, incredibilmente vicino".

Con "Trash", Daldry porta sul grande schermo l'omonimo romanzo di Andy Mulligan sceneggiato da Richard Curtis, autore di commedie di successo come "Quattro matrimoni e un funerale", "Notting Hill", "Il diario di Bridget Jones" e "Love Actually".

Nel cast Rooney Mara, la giovane attrice celebre per i suoi ruoli in "Social Network", "Millennium - Uomini che odiano le donne", "Her" (al Festival di Roma nel 2013) e Martin Sheen, straordinario attore cinematografico e televisivo, protagonista di capolavori come "La rabbia giovane" di Terrence Malick e "Apocalypse Now" di Francis Ford Coppola, Golden Globe per la serie "West Wing - Tutti gli uomini del Presidente". Rooney Mara sfila sul red carpet dell'Auditorium alle 19, con gli altri protagonisti del film: Eduardo Luis, Rickson Tevez, Gabriel Weinstein.

Alle 22:30, sempre in Sala Santa Cecilia, la proiezione di "Buoni a nulla", la nuova commedia firmata da Gianni Di Gregorio. Il regista e sceneggiatore romano, dopo il successo ottenuto con "Pranzo di ferragosto" (esordio che gli è valso Premio Luigi De Laurentiis per la migliore opera prima alla Mostra di Venezia, oltre al David di Donatello e al Nastro d'Argento per il miglior regista esordiente) e il successivo "Gianni e le donne", porta al Festival il suo terzo lungometraggio. La pellicola racconta con ironia e garbo le vicende di due uomini 'buoni', spesso vessati dalle vicende della vita quotidiana, che uniscono le loro forze in una silenziosa crociata contro le angherie del mondo.

Alle 19 nella Sala Sinopoli il regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico Takashi Miike, definito da Quentin Tarantino ''uno dei più grandi cineasti viventi'', riceverà il Maverick Director Award.

Alle 22, nella stessa sala, luogo la proiezione di "A Girl Walks Home Alone at Night", lungometraggio di esordio della regista, scrittrice e artista Ana Lily Amirpour, autrice di "A Little Stop Suicide", nominato ai Berlin Today Awards, e di cortometraggi presentati nei maggiori festival internazionali (Berlino, Londra, Edimburgo, Amburgo e Seoul). La giovane cineasta iraniana-americana realizza il primo vampire-western californiano, ambientato in una città fantasma, con una colonna sonora che unisce il pop iraniano e la musica country statunitense. Il film è prodotto dall'attore statunitense Elijah Wood, grande appassionato di horror e proprietario della SpectreVision, casa di produzione specializzata nel genere.

Alle 20 nella Sala Petrassi tocca a "Last Summer" di Leonardo Guerra Seràgnoli, regista, produttore e sceneggiatore di diversi cortometraggi presentati in numerosi festival internazionali. Con il suo primo lungometraggio, l'autore racconta il dramma familiare di una madre che ha perso la custodia del figlio: prima di dirgli addio dovrà trascorrere quattro giorni sulla barca a vela dell'ex marito, una 'prigione dorata' in mezzo al mare. Sul red carpet delle 19, l'attrice Rinko Kikuchi, candidata all'Oscar per "Babel", Ken Brady e Yorick Van Wageningen.

Al MAXXI alle 16 Asia Argento incontrerà il pubblico per presentare ''Asia Argento: la strega rossa'', volume che racconta il mondo artistico dell'artista attraverso immagini dei suoi film, disegni e scatti fotografici privati; assieme all'attrice anche Stefano Iachetti, autore del libro e degli scatti sui set di "Era di marzo" e "Incompresa", esposti nella mostra allestita nel Foyer della Sala Santa Cecilia e nella Sala Stampa dell'Auditorium.

Alle 18 incontro pubblico con Maccio Capatonda, amato personaggio del mondo del web italiano che, reso celebre dai suoi trailer 'impossibili' e dalla serie tv "Mario", è ora al lavoro sul suo esordio sul grande schermo ("Italiano medio").

Infine, alle 19:30, sempre al MAXXI, la proiezione del film "Io, Arlecchino", esordio alla regia di Giorgio Pasotti. L'autore si serve di una delle più celebri maschere di sempre per raccontare come il teatro, il più antico medium del mondo, possa ancora essere un 'software' di alta densità per sogni e bisogni di chiunque viva, oggi, connesso a uno schermo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.