Carlo Conti: "Maria De Filippi e Pink Floyd a Sanremo affascinanti 'spetteguless'"

"Per partner femminile e ospiti lavorerò da metà dicembre, per ora molto soddisfatto dei brani che sto sentendo"

SPETTACOLO
Carlo Conti: Maria De Filippi e Pink Floyd a Sanremo affascinanti 'spetteguless'

Al Festival di Sanremo mancano ancora tre mesi, sarà in onda su Rai1 dal 10 al 14 febbraio prossimi, ma come ogni anno voci e ipotesi su come sarà e, soprattutto, su chi ci sarà stanno montando, tanto che c'è chi indica già, in rete e sulla stampa, i Pink Floyd, appena tornati alla ribalta con l'album 'The Endless River', come i super ospiti della serata finale e Maria De Filippi come la donna del festival, per citare solo due dei boatos, a fianco dell'esordiente Carlo Conti, che proprio nel 2015 compirà 30 anni di Rai (esordì nel 1985 conducendo Discoring), per la prima volta al timone della kermesse dell'Ariston. Cosa c'è di vero nelle ipotesi che circolano? "Per ora sono tutti 'spetteguless', come direbbe Ezio Greggio, anche se qualcuno è particolarmente affascinante e potrebbe farmi venire delle idee che magari prima non avevo", risponde sorridendo Conti all'AdnKronos.


Il "per ora" è doveroso anche perchè, come spiega il conduttore, "sistemato il regolamento, siamo nella fase della scelta dei brani e gli altri contenuti, dagli ospiti al partner femminile, li affronteremo da metà dicembre". Conti, in questi giorni, è dunque alle prese con la scelta delle canzoni da mettere in gara all'Ariston, e su quello che sta sentendo afferma di essere "per ora molto soddisfatto". Non mancano altri boatos su ospiti e conduttrice femminile: per queste ultime due caselle le voci circolate riguardano due entertainer ben conosciuti da Conti, Fiorello e Giorgio Panariello, e il regista, amico di lunga data di Conti, Leonardo Pieraccioni, che tiene bene il palco, mentre è eloquente il silenzio totale su Maurizio Crozza. Un altro nome ipotizzato per la conduttrice femminile è quello di Vanessa Incontrada.

Quanto ai big i nomi che inevitabilmente si fanno sono quelli più consolidati, da Al Bano e Romina, viste le loro esibizioni nuovamente in coppia, all'inossidabile Patty Pravo, alla grintosa Gianna Nannini. Magnifica preda di questo festival, certo non in gara, sarebbe naturalmente l'inafferrabile Mina, magari non dal vivo, chissà se Conti riuscirà dove tanti suoi predecessori hanno già fallito. Partita facile Conti l'avrebbe se decidesse di portare all'Ariston, fra gli ospiti, qualcuna fra le nuove star della tv, ovvero uno degli ormai tanti chef protagonisti sul piccolo schermo, magari guardando all'Expo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.