Cerca

"Senza parole", su Rai 1 arriva il people show targato Clerici

In onda dall'11 aprile in diretta dall’Auditorium Rai del Foro Italico di Roma

SPETTACOLO
Senza parole, su Rai 1 arriva il people show targato Clerici

Antonella Clerici (foto Adnkronos)

"Un programma forte, in cui c'è un'alternanza di emozioni. Racconteremo storie un po' strappalacrime ma anche divertenti". Descrive così Antonella Clerici 'Senza parole', il nuovo show che condurrà da sabato 11 aprile in prima serata su Rai1 in diretta dall’Auditorium Rai del Foro Italico di Roma. Otto puntate, in prime time, per un nuovo varietà incentrato sui sentimenti che mette le emozioni al centro dello spettacolo.


Varietà in cui saranno raccontate le storie vere di chi vuole comunicare qualcosa di importante e non ha mai trovato il coraggio, le parole, il tempo, ma soprattutto il modo giusto per farlo, a una persona cara, un familiare, un amico o anche a un’intera comunità. Protagonista assoluta della trasmissione è quindi la gente comune che, raccontando alla Clerici le proprie storie, potrà far recapitare dei messaggi molto speciali, anche grazie all’aiuto di personaggi famosi e spettacolari performance artistiche 'personalizzate' per ogni storia.

"A me piace raccontare la storia di gente comune, perché io sono così. Non amo molto i programmi in cui sono protagonisti i vip - ha sottolineato la conduttrice - i people show sono la mia grande passione e finalmente torno a farne uno dopo 'Il treno dei desideri'". "La persona che riceverà questo messaggio non sempre lo riceverà con le parole ma anche con le immagini attraverso ad esempio uno spettacolo, una musica, una grafica, un diario, un filmato e anche... un silenzio", ha detto la Clerici durante la presentazione in viale Mazzini.

Chiedere perdono, ritrovare qualcuno, rivelare un segreto, fare una proposta di matrimonio sono solo alcune delle sorprese che riserva il nuovo show di Rai1. Le emozioni raccontate in ogni storia daranno vita a performance artistiche: coreografie, musica, proiezioni di immagini, create ad hoc per questo show, in cui la vita delle persone è protagonista indiscussa. "Si vedrà quindi il racconto della storia, che verrà fatta da me in studio, ma si vedrà anche la reazione delle persone che vengono tirate in causa a loro insaputa, messe davanti a quello che sarà lo spettacolo della propria vita, e anche il modo di dire grazie della persona che ci ha chiamato", ha detto ancora la Clerici.

Il programma andrà in onda in diretta, quindi "non si può tagliare né registrare né montare, tutto passerà attraverso quello che vedrete. Anche alcuni silenzi un po' troppo lunghi... Ma credo che la vita sia anche questo, e a me piace proprio che le emozioni non siano filtrate da niente", ha sottolineato la storica conduttrice de 'La prova del cuoco' che in autunno tornerà in tv anche con 'Ti lascio una canzone'. E ha aggiunto: "Spero di riuscire a far passare, attraverso delle chicche nazionalpopolari e non solo, messaggi forti".

Sulle storie o richieste più strane la Clerici preferisce non dire molto visto che i protagonisti delle puntate sono "persone prese a sorpresa dal pubblico". Quanto invece all'ospite famoso che sarà presente ogni puntata, "lo invitiamo in relazione alla storia che andiamo a raccontare. Per esempio Arisa, ospite della prima puntata, è funzionale. In particolare la sua canzone 'Controvento' è perfetta per quella persona". Insomma, "l'ospite non è fine a se stesso ma è inserito in una storia".

Il sabato sera 'Antonellina' dovrà vedersela con Maria De Filippi. "Mente sapendo di mentire" quando dice che nella sfida del sabato sera potrebbe vincere 'Senza parole' perché 'Amici' è un programma un po' usurato. Perché "ha messo in campo l'artiglieria pesante, da Renato Zero a grandi ospiti, è un grande show - ha sottolineato la Clerici - Ma io cercherò di darle del filo da torcere, non mi tiro mai indietro di fronte alle sfide".

E a chi dice che il suo programma assomiglia a 'C'è posta per te', replica: "Tutti siamo figli di 'Stranamore' e 'Carramba che sorpresa'. Quindi un po' di questi ricordi ci sono. Ma alla messa in scena di questo programma è diversa, le parole lasceranno il posto allo spettacolo".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.