Cerca

'X Factor' in cerca di autori, partono i live

SPETTACOLO
'X Factor' in cerca di autori, partono i live

Manuel Agnelli, Levante, Mara Maionchi e Fedez.

di Antonella Nesi


'X Factor' in cerca di autori. Non ci sono solo bravi interpreti ma molti musicisti e altrettanti autori tra i concorrenti di quest’anno che da giovedì si sfideranno senza esclusione di colpi artistici nelle dirette di prima serata, ogni giovedì su SkyUno, sotto la guida attenta di Fedez, Manuel Agnelli, Mara Maionchi e Levante. "Ho scelto questi tre gruppi - dice subito Agnelli parlando dei Maneskin, di Sam&Stenn e dei Ros - non solo perché hanno personalità ed identità già marcate ma anche perché hanno inediti molto forti e questo è fondamentale per il dopo 'X Factor'...". Perché alla fine "sono le canzoni a fare la differenza", ripete a tutti Mara Maionchi, che guida gli Over 25 (Andrea Radice, Lorenzo Licitra ed Enrico Nigiotti). "Gli altri anni, anche di fronte a grandi voci, non sempre abbiamo trovato inediti in grado di far proseguire queste carriere - aggiunge la produttrice - quest’anno speriamo invece di essere anche di stimolo ad una nuova generazione di autori".

"Abbiamo cercato di scegliere non solo e non tanto i più bravi ma quelli che a nostro avviso possono fare il percorso migliore con noi. E devo dire che anche nelle altre categorie il livello quest’anno è altissimo", sottolinea Fedez che quest’anno spera di portare alla vittoria uno degli Under Uomini (Gabriele Esposito, Samuel Storm o Lorenzo Bonamano). Mentre la new entry Levante, che guida le Under Donne Camille Cabaltera, Virginia Perbellini e Rita Bellanza, ammette che la sua squadra è composta "soprattutto da grandi interpreti, molto diverse tra loro e che conoscono molto bene la musica: ma anche Rita e Virginia hanno già dei loro inediti". Insomma, nessuno in gara potrà adagiarsi sugli allori, né dormire sonni tranquilli. A ricordarglielo ci penserà Alessandro Cattelan, che torna al timone della trasmissione "più carico che mai" in attesa di sapere cosa gli riserverà il futuro: "Il mio contratto con Sky è in scadenza ma vedremo con calma. Fino alla primavera andrò in onda anche con il mio show 'E dopo c’è Cattelan'. Sto lavorando ad una sit-com. Poi vedremo. Sanremo? Io ho detto che prima o poi lo farei volentieri ma non me lo ha mai chiesto nessuno", aggiunge il conduttore che cercherà anche quest’anno di "dare un’impronta personale alla conduzione" di 'X Factor'.

Tanti gli ospiti di grande richiamo che arriveranno anche in questa edizione del talent show di Sky, da Noel Gallagher a Sam Smith. Ma anche i giudici si metteranno in gioco: Fedez sarà ospite con J-Ax per l’uscita di un nuovo singolo, Levante presenterà anche lei un nuovo brano e Manuel Agnelli festeggerà i 30 anni degli Afterhours con una performance a sorpresa che potrebbe coinvolgere altri artisti. Lo show comunque sarà assicurato soprattutto dalle performance spettacolari, tra coreografie, scenografie e luci, che il direttore artistico Luca Tommassini promette ancora una volta di mettere in campo anche all’insegna del 'green': "Ogni settimana non ci risparmieremo ma riclicleremo il 90% di scenografie e costumi di volta in volta". D’altronde il successo dell’edizione italiana ("quest’anno i casting sono stati i più visti della storia dello show su Sky e i Bootcamp hanno raccolto oltre 4,5 milioni di spettatori nei 7 giorni", sottolinea Nils Hartmann, direttore delle produzioni originali di Sky) ha fatto scuola: "L’edizione spagnola di 'X Factor' partirà direttamente dal modello italiano", annuncia Lorenzo Mieli, amministratore delegato di Fremantle Italia. "Simon Cowell (l’inventore del format di ‘X Factor’, ndr.) mi ha invitato direttamente a casa sua - aggiunge Tommassini - per farsi spiegare come viene costruita l’edizione italiana ed è una bella soddisfazione". Italians do it better.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.