cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 11:54
Temi caldi

Iraq: sciiti pronti a partire da India per combattere contro Isil

07 agosto 2014 | 18.22
LETTURA: 2 minuti

New Delhi, 7 ago. (Adnkronos/Washington Post) - Sono migliaia gli sciiti indiani che si dicono pronti a partire per l'Iraq per contrastare l'avanzata dello Stato Islamico(Isil) e difendere le città sante di Najaf e Karbala. Secondo dati forniti a giugno da Anjuman-e-Haideri, organizzazione sciita indiana, sono 25mila gli indiani sciiti che si sono iscritti alle liste di volontari per partire in Iraq a sostegno della miriade di milizie sciite che sono mobilitate.

"Andremo in Iraq per difendere i nostri santuari sacri, proteggere i civili dalle brutalità e le minacce dell'Isil, questa è un'azione puramente umanitaria", ha dichiatato ad Al Jazeera uno dei leader dell'organizzazione. Il governo indiano è impegnato a cercare di rimpatriare il maggior numero dei 10mila lavoratori indiani che si trovavano in Iraq quando la situazione di sicurezza è precipitata. Il ministro degli Esteri, Sushma Swaraj, ha detto che finora sono rientrati in India circa 5mila lavoratori.

Viene quindi considerato dagli esperti molto improbabile che i volontari sciiti riescano effettivamente a recarsi in Iraq, ma l'alto numero di adesioni all'organizzazione viene considerato come una prova di come la polarizzazione della situazione in Iraq possa creare tensioni nel resto del mondo islamico.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza