cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 14:37
Temi caldi

Fast&Furious

Cinema: la figlia di Paul Walker fa causa alla Porsche per morte del padre

29 settembre 2015 | 14.20
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Paul Walker (foto Infophoto) - INFOPHOTO

La Porsche Carrera GT, automobile sulla quale due anni fa perse la vita Paul Walker , insieme al suo amico Roger Rodas, avrebbe avuto dei "difetti di fabbrica" che hanno causato la morte di suo padre. E' questa la tesi sostenuta da Meadow Walker, la figlia di sedici anni dell'attore di 'Fast and Furious', che ieri ha citato in giudizio la Porsche, sostenendo che la vettura sportiva a bordo della quale viaggiava suo padre nel novembre 2013, durante una pausa dalle riprese di 'Fast and Furious 7', aveva numerosi difetti, a partire dalla stabilità. A riportare la notizia è il sito di 'Tmz'.

Secondo i legali della giovane, la macchina era sprovvista del Porsche Stability Management System (PSM), un sistema di controllo di stabilità e di salvaguardia per proteggere i passeggeri ed evitare che l'auto prendesse fuoco in caso di collisione. Al momento dell'incidente, il torace di Walker sarebbe balzato con forza all'indietro, provocandogli la rottura di costole e bacino, intrappolandolo sul sedile del passeggero.

Vivo, ma senza una via di fuga, l'attore sarebbe quindi morto nell'incendio divampato successivamente. "Il fatto è che la Porsche Carrera GT è un'automobile pericolosa - ha detto l'avvocato della ragazza, Jeff Milam a Tmz - Non è adatta per essere guidata su strada. Oggi non dovremmo essere senza Paul Walker e il suo amico Roger Rodas".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza