cerca CERCA
Martedì 18 Gennaio 2022
Aggiornato: 08:04
Temi caldi

Legge

La vendita fittizia di casa può essere reato

18 luglio 2018 | 14.13
LETTURA: 5 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Ci sono diversi motivi per cui due persone decidono di fingere la vendita di un immobile, ma solo in un caso si commette reato. Ad esempio in alcuni casi i genitori fingono di vendere la casa al figlio per nascondere una donazione. Quest'ultima, infatti, è un atto impugnabile ed è per questo che le banche non accettano mai di ricevere un immobile donato come garanzia per un mutuo. In tal caso i genitori fingono una compravendita con tanto di notaio, simulando anche il passaggio di denaro e pagando le tasse previste. Il figlio, infatti, compra la casa al valore pattuito, versando il compenso dovuto tramite un intermediario abilitato come potrebbe essere la banca, ma in un secondo momento il genitore gli restituisce quanto ricevuto (solitamente in contanti e in rate mensili così da non mettere in allarme il fisco). In questo caso non c’è alcuna ipotesi di reato; la conseguenza, infatti, è che la vendita fittizia viene considerata alla pari della donazione e quindi può essere impugnata dai legatari al momento dell'apertura della successione tramite l'azione di riduzione. Discorso differente per chi finge di vendere una casa così da metterla al sicuro da un eventuale pignoramento per i debiti maturati. In questo caso, infatti, è possibile essere condannati per il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, punito con la reclusione da 6 mesi a 4 anni e fino a 6 anni per i debiti superiori ai 200mila euro. Affinché sia reato, però, ci sono alcune condizioni che devono essere soddisfatte. Nel dettaglio, la vendita deve essere inscenata per sottrarsi al pagamento di debiti maturati nei confronti del fisco, purché di importo superiore ai 50mila euro e riferiti al mancato pagamento di imposte sui redditi. In tal caso quindi oltre a dover subire comunque il pignoramento del bene, visto che la vendita verrebbe annullata, il venditore rischia anche il carcere per il reato commesso.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza