cerca CERCA
Sabato 21 Maggio 2022
Aggiornato: 09:09
Temi caldi

Lusso e scandali, la vita a tutto gas di Lapo Elkann

29 novembre 2016 | 11.13
LETTURA: 5 minuti

alternate text
Lapo Elkann (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

L'amore per i motori, le belle donne, la moda e il design. Una vita vissuta sempre con il piede sull'acceleratore e sotto i riflettori, quella di Lapo Elkann, manager e rampollo della famiglia Agnelli, finito di nuovo nei guai dopo essere stato arrestato e poi rilasciato dalla polizia di New York per aver simulato un sequestro con l'obiettivo di ottenere dalla famiglia un riscatto di 10mila dollari. Con le sue 'imprese' spericolate ha sempre fatto parlare di sé, come quella volta che venne multato per aver parcheggiato la sua Jeep mimetica sulle rotaie del tram o quando rimase senza benzina con la sua Ferrari 458 (sempre mimetica) in autostrada.

Per le riviste patinate è un'icona di stile: Vanity Fair Usa lo nomina per quattro volte 'Best Dressed Man', l'uomo meglio vestito del mondo, spalancandogli le porte della loro Hall of Fame, cui fanno parte anche il nonno Gianni Agnelli e la nonna Marella Caracciolo Agnelli. Per altri Lapo incarna il simbolo di una vita sregolata e spericolata. Secondogenito di Margherita Agnelli e del giornalista e scrittore Alain Elkann, e fratello di John Elkann, attuale presidente del gruppo Fiat Chrysler automobiles e di Ginevra Elkann, Lapo non è certo nuovo agli scandali.

L'episodio avvenuto a New York riporta alla mente quanto accaduto oltre 10 anni fa. E' il 10 ottobre 2005 e il rampollo di casa Agnelli viene ricoverato in gravissime condizioni presso il reparto di rianimazione dell'Ospedale Mauriziano di Torino, a causa di un'overdose per un mix di oppio, cocaina ed eroina dopo una notte in compagnia di più transessuali, tra cui Patrizia B., all'anagrafe Donato Broco, all'epoca 53enne, e il primo a chiamare l'ambulanza.

Lasciato il reparto di neurologia dell'ospedale torinese, Lapo si dimette dagli incarichi in Fiat per trasferirsi in Arizona, dove inizia una terapia di riabilitazione. ''Dopo quello che mi è successo sento il bisogno di una pausa di riflessione - racconta all'epoca - Per assicurarmi la maggiore tranquillità possibile parto per trascorrere un periodo di tempo all'estero, prima di rimettermi al lavoro".

Rientrato in Italia nel 2007 dopo un periodo di convalescenza, Lapo, fonda con Andrea Tessitore e Giovanni Accongiagioco, Italia Independent, brand di accessori e abbigliamento che vanta diverse collaborazioni in decorazioni per casa e automotive. Nel dicembre 2011 unisce le forze con Luca Cordero di Montezemolo per il progetto Ferrari Tailor Made, con l'obiettivo di costruire una Ferrari su misura, personalizzata sulle specifiche richieste del cliente.

Nello stesso anno partecipa insieme al Centro Stile Fiat e Frida Giannini, allora direttrice creativa della maison Gucci, al progetto 500 by Gucci. Poi è la volta dell'Abarth 500 Pied de Poule, recentemente acquisita per 37.700 euro da un veicolo di investimento svizzero lanciato dal fondo Jalopy ltd. "Io sono un individuo un po' particolare - ha confessato all'Adnkronos qualche settimana fa - non sono attaccato a nessuno degli oggetti che ho e non sono fautore del materialismo, perché mi incanto e disincanto alla velocità della luce. Dunque non mi innamoro degli oggetti che ho e non finisco per fidanzarmi con loro. Fortunatamente non mi fidanzo né nella vita né con gli oggetti".

Tante le donne che negli anni hanno subito il fascino dell'imprenditore torinese: molte sono state al suo fianco il tempo di una stagione, altre sembrava potessero durare per sempre. Come la storia d'amore con l'attrice Martina Stella, terminata nel 2005, cui seguono numerose relazioni. La più duratura quella con la cugina e socialite Bianca Brandolini d'Adda, nipote di Cristiana Agnelli, sorella dell'avvocato, con la quale fa coppia fissa per due anni.

Poi è la volta di Marie De Villepin, con la quale intraprende una breve liaison, per poi cadere nelle braccia della miliardaria e imprenditrice kazaka Goga Ashkenazi. Quest'anno Elkann fa poi discutere per un bacio rubato a Uma Thurman a Cannes, ma sulla Croisette si presenta con la sua nuova fiamma, la modella tedesca di origine mediorientale Shermine Shahrivar, Miss Europa 2005.

Tre anni fa torna a destare scalpore, quando in un'intervista rilasciata a Beatrice Borromeo e Malcom Pagani per 'Il Fatto Quotidiano' confessa di aver subito abusi sessuali all'età di 13 anni mentre era in un collegio di gesuiti. L'ultimo scandalo risale al 2014, quando finisce al centro di un ricatto per via di un video "compromettente". Immagini per cui il nipote di Giovanni Agnelli sarebbe stato vittima della presunta richiesta di denaro, soldi chiesti per non diffondere le immagini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza