cerca CERCA
Martedì 19 Gennaio 2021
Aggiornato: 19:43

Maria Chindamo, pentito rivela: "Uccisa e data in pasto a maiali"

06 gennaio 2021 | 18.45
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Foto dal profilo Facebook)
Roma, 6 gen. (Adnkronos)

Uccisa e "fatta macinare con un trattore o data in pasto ai maiali”. Sarebbe questa la tragica fine di Maria Chindamo, l'imprenditrice 44enne scomparsa il 6 maggio del 2016 nelle campagne di Limbadi, nel Vibonese. E' l'ultima rivelazione, come riferisce 'Il Vibonese', fatta agli inquirenti dal collaboratore di giustizia Antonio Cossidente, ex componente del clan dei Basilischi, in Basilicata.

L'imprenditrice, in particolare, come riferito dal pentito, sarebbe stata uccisa dopo essersi rifiutata di cedere un terreno a Salvatore Ascone, indagato per l'omicidio dell'imprenditrice.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza