cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 00:21
Temi caldi

Imprese: Mise, su Esaote confronto costruttivo con azienda e sindacati

12 settembre 2014 | 09.55
LETTURA: 3 minuti

Tavolo al ministero dello Sviluppo economico.

alternate text

"L’azienda si impegna a mantenere la produzione in Italia e a investire su progetti di rilancio produttivo. Il sindacato accetta di andare a vedere le carte di un piano industriale che, negli auspici del governo, deve consolidare e accrescere la presenza dei prodotti negli stabilimenti italiani e rafforzare l’attività di ricerca e sviluppo". Si muove lungo questi due assi il confronto sulla vertenza Esaote che ieri, durante la riunione del Tavolo al ministero dello Sviluppo economico, come si legge in un comunicato del Mise, ha fatto registrare un clima costruttivo. L’obiettivo dichiarato dalle parti è quello di utilizzare la prossima decina di giorni per ulteriori incontri che creino le condizioni per arrivare ad un accordo.

“Esaote - ha detto il viceministro, Claudio De Vincenti, che ha presieduto l’appuntamento al Mise - è una realtà produttiva che non va solo salvaguardata, ma anche potenziata. Per il governo, infatti, questa vertenza ha un’importanza straordinaria, per il valore decisivo che il settore biomedicale, tra i più avanzati in termini tecnologici, ricopre per il nostro Paese”. L’esponente dell’esecutivo ha comunque sottolineato la necessità che l’azienda, alla quale ha richiesto “impegni precisi”, rafforzi l’attività di ricerca per raggiungere un riposizionamento sul mercato che- alla luce dell’incalzare di operatori extraeuropei- è assolutamente necessario.

Al Tavolo hanno preso parte i vertici di Esaote con il procuratore speciale Attila Carrara, l’assessore alla Sviluppo economico della Regione Liguria, Renzo Guccinelli, l’assessore alle Attività Produttive della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini, il vicesindaco di Genova, Stefano Bernini, l’assessore al Lavoro del Comune di Firenze, Federico Gianassi, e le delegazioni sindacali dei territori (Genova e Firenze) interessati dalla vertenza.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza