cerca CERCA
Martedì 18 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:10
Temi caldi

M.O.: giudice ucciso, Parlamento Amman chiede espulsione ambasciatore Israele

12 marzo 2014 | 13.31
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - La camera bassa del Parlamento di Amman ha votato per la seconda volta in pochi giorni a favore della procedura di espulsione dell'ambasciatore israeliano in Giordania, Daniel Nevo, in segno di protesta dopo l'uccisione da parte di soldati israeliani di un giudice giordano al valico tra Giordania e Cisgiordania. Lo riferisce l'agenzia di stampa ufficiale del regno hascemita 'Petra'. I deputati hanno lanciato un ultimatum al governo al quale viene chiesto di imporre entro martedi' la chiusura della rappresentanza diplomatica di Israele nel regno e hanno minacciato una mozione di sfiducia al governo del premier Abdullah Ensour.

Gia' lo scorso 26 febbraio la camera bassa del Parlamento di Amman aveva votato a maggioranza per l'espulsione dell'ambasciatore israeliano in Giordania, a seguito dell'apertura del dibattito alla Knesset sulla custodia dei luoghi sacri a Gerusalemme. In quell'occasione i deputati avevano anche votato per il richiamo dell'ambasciatore giordano in Israele, Walid Obeidat.

Secondo la ricostruzione dei militari israeliani, il giudice Raed al-Zayter e' stato ucciso due giorni fa mentre tentava di rubare l'arma di un soldato, al valico del Ponte Allenby. Ieri l'ufficio del premier israeliano Benjamin Netanyahu ha espresso ''rammarico'' per l'uccisione del giudice e in un comunicato e' stata annunciata la formazione di una commissione d'inchiesta israelo-giordana per verificare i fatti. La Camera bassa del Parlamento di Amman oggi ha votato anche a favore dell'avvio di un'inchiesta sull'uccisione del giudice.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza