cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 03:23
Temi caldi

Mosul, Pinotti assicura: "Militari italiani non saranno coinvolti in battaglia"

18 ottobre 2016 | 09.53
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Foto Afp) - AFP

"I nostri militari sono al momento impegnati in Iraq nella salvaguardia della diga di Mosul, a una trentina di chilometri dalla città, oltre agli addestratori che sono ad Erbil e a Baghdad. Complessivamente, tra settore aereo e settore terrestre, noi contiamo circa 1.400 unità. I militari italiani che sono a vigilanza dei lavori sulla diga, non saranno coinvolti nella battaglia di Mosul". E' quanto assicura il ministro della Difesa Roberta Pinotti intervenendo ad Agorà su Raitre.

Iraq, al via offensiva per liberare Mosul dall'Is. Onu: si rischiano scudi umani

"Oltre la metà del territorio occupato in Iraq dal cosiddetto Califfato era stato già ripreso, però l'offensiva di Mosul era preparata da tanto tempo, per l'essenzialità di riprendere questa città simbolo, centro fortissimo del radicamento dell'Isis in Iraq", sottolinea Pinotti.

"Essendo la situazione irachena molto composita, tra curdi, sunniti, sciiti, l'anno di preparazione per riprendere Mosul è servito anche per capire con quale strategia intervenire e quale sarà la composizione della futura 'governance' - spiega il ministro della Difesa - La preparazione militare è stata fatta da lungo tempo, ma c'è anche il tema della popolazione di Mosul, che nulla ha a che fare con l'Isis e che deve essere salvaguardata".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza