cerca CERCA
Domenica 25 Luglio 2021
Aggiornato: 12:06
Temi caldi

Mugello, notte in ospedale per il piccolo Nicola: ora è a casa

24 giugno 2021 | 11.00
LETTURA: 2 minuti

Il bimbo scomparso per oltre 30 ore e ritrovato ieri ha trascorso la notte in ospedale con la mamma in osservazione

alternate text
Fotogramma

Dopo due notti passate a girovagare nei boschi dell'Alto Mugello, nell'appennino tosco-emiliano, Nicola Tanturli, il bimbo di 21 mesi di Palazzuolo sul Senio (Firenze), scomparso da casa e ritrovato dopo 33 ore, ha finalmente potuto fare un lungo sonno con accanto alla sua mamma Giuseppina. "Il piccolo ha trascorso una notte tranquilla in uno dei letti dedicati all'osservazione breve all'interno del pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze", si legge nel nuovo bollettino medico appena diffuso questa mattina. "Nicola ha riposato insieme alla mamma", ha precisato l'ospedale.

Leggi anche

Questa mattina, trascorse le 24 ore necessarie per l'osservazione, le sue condizioni sono apparse buone ed è stato quindi dimesso intorno alle ore 10. Nicola è così tornato nella sua casa, un vecchio casolare contadino nelle campagne circondate dai boschi a 800 metri di altezza in località Molino di Campanara.

Il piccolo ha dormito a lungo e soprattutto ha mangiato e bevuto a sazietà, dopo un lungo digiuno. "Ha mangiato come un lupetto", raccontano dal reparto dove è stato in osservazione. Per il viaggio di ritorno nel casolare non c'è stato bisogno di ricorrere all'ambulanza, perché Nicola sta bene. A prenderlo in ospedale è stato il papà Leonardo con il fratellino Giulio, 4 anni. Così tutta la famiglia si è ricomposta nel viaggio di ritorno dopo la brutta avventura a lieto fine.

"Il piccolo ha trascorso una notte tranquilla in uno dei letti dedicati all'osservazione breve all'interno del pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Meyer. Ha riposato insieme alla mamma - si legge nel bollettino medico - Questa mattina, trascorse le 24 ore necessarie per l'osservazione, le sue condizioni sono apparse buone ed è stato quindi dimesso alle ore 10 circa".

Il bambino ha vagato per circa 33 ore nei boschi dell'appennino tosco-emiliano, dalla serata di lunedì 21 alle 9,20 circa di mercoledì 23 giugno. E' stato trovato in buone condizioni di salute, solo con qualche lieve escoriazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza