cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 18:21
Temi caldi

Musolino: "Civitavecchia può diventare hub di riferimento per Nord Africa"

23 febbraio 2022 | 18.09
LETTURA: 2 minuti

"Con oltre 250 milioni di euro che ci sono stati assegnati tra Pnrr e fondo Infrastrutture, potremo trasformare profondamente il porto"

alternate text
(Fotogramma)

"Il Porto di Civitavecchia può diventare l’hub di riferimento per il collegamento tra Europa e l'Africa. Le risorse del Recovery potranno essere utilizzate per espandere la banchina a nord per l'area per la croceristica, i traffici commerciali, la pesca e il cabotaggio. A sud, nel porto storico, quella dedicata al turismo e al diportismo, con la creazione di uno dei Marina Yachting più suggestivi ed affascinanti del Mediterraneo". Lo ha detto Pino Musolino, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, all'evento 'Porti di Roma, Capitale del Mediterraneo. Il futuro parte con la Blue Economy', che si è svolto a Roma.

"Per affrontare questa sfida e soddisfare i fabbisogni del mercato è necessario il completamento di opere infrastrutturali portuali come la nuova Darsena 'traghetti' che consentirà un ulteriore significativo sviluppo delle Autostrade del Mare. Inoltre - ha aggiunto - vanno completati i collegamenti ferroviari e stradali di ultimo e penultimo miglio, per permettere una fluida e agevole connettività del lato terra del porto, in entrata e in uscita. Con la realizzazione di tali interventi infrastrutturali il porto di Civitavecchia potrà assurgere a vero e proprio polo dei segmenti Ro-Ro e Ro-Pax".

Parlando dell'inserimento di Civitavecchia tra i porti 'Core' della rete Ten-T, Musolino ha ricordato il "riconoscimento importante" che consentirà alla Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centro Settentrionale di accedere ai finanziamenti del Connecting Europe Facility. "Per la prima volta viene riconosciuto ufficialmente il ruolo di Civitavecchia come 'Porto della Capitale', con tutto ciò che potrà conseguirne in termini di sviluppo infrastrutturale, di traffici e di occupazione e di positive ricadute anche dal punto di vista dell'immagine istituzionale, potendo iniziare fattivamente a ragionare in un'ottica nuova di rete e di sistema, insieme a Roma", ha specificato.

A Civitavecchia, "con oltre 250 milioni di euro che ci sono stati assegnati tra Pnrr e fondo Infrastrutture, potremo trasformare profondamente il porto, andando ad incidere positivamente pure sulla città e il territorio circostante", ha sottolineato Musolino non tralasciando gli aspetti di innovazione e sostenibilità.

E poi: "entro i prossimi due anni nel porto di Civitavecchia circoleranno autobus alimentati a idrogeno, a emissioni zero, grazie al progetto Life3H, che vede la Regione Abruzzo capofila nell'ambito di un'iniziativa che porterà alla realizzazione di tre 'Hydrogen valley', di cui quella del Porto di Roma sarà la prima 'Hydrogen valley portuale' italiana".  

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza