cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 16:38
Temi caldi

'Ndrangheta, confiscati beni per 18 milioni alla cosca Marando

21 maggio 2016 | 11.07
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

La Corte d’Appello di Torino ha confermato la confisca dei beni per circa 18 milioni di euro a persone riconducibili alla cosca della 'ndrangheta Marando, egemone per anni in Piemonte e facente parte della consorteria Perre-Marando-Agresta, strettamente legata alla famiglia dei Barbaro di Platì.

Tra i beni confiscati ci sono appartamenti, ville e terreni in Piemonte, Lombardia, Lazio e Calabria. Confiscato anche l’immobile a Volpiano, via Lombardore, teatro nel giugno 1997 del triplice omicidio dei fratelli Antonio e Antonino Stefanelli e di Francesco Mancuso, per il quale Domenico Marando è stato condannato con sentenza definitiva.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza