cerca CERCA
Giovedì 22 Aprile 2021
Aggiornato: 07:57
Temi caldi

L'iniziativa

New York Times, in prima pagina i nomi delle vittime del Covid

24 maggio 2020 | 08.38
LETTURA: 1 minuti

1000 biografie per raccontare l'impatto del virus sul Paese e le tante vite spezzate. Perché "loro erano noi"

alternate text
(Facebook /The New York Times)

"Quasi 100,000 morti negli Stati Uniti. Una perdita incalcolabile". Commovente tributo del New York Times stamane alle vittime di coronavirus nel Paese: nomi e brevi biografie pubblicate in prima pagina per ricordare al mondo che i morti "non erano semplici nomi su una lista. Loro erano noi".

Per lo storico quotidiano americano, infatti, "i soli numeri non possono misurare l'impatto del coronavirus in America, sia che si tratti del numero di pazienti in cura, di lavori persi o di vite spezzate. Mentre il Paese si avvicina al tragico traguardo di 100,000 morti attribuite al virus, il New York Times ha cercato i necrologi e gli annunci di morte delle vittime. Le 1000 persone (raccontate, ndr.) qui riflettono solo l'1% del conto. Nessuno - ribadisce il quotidiano, prima di riportare le brevi biografie - era un semplice numero".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza