cerca CERCA
Sabato 08 Maggio 2021
Aggiornato: 11:40
Temi caldi

No Tav, scontri in Val Susa per lavori nuovo autoporto

13 aprile 2021 | 07.54
LETTURA: 1 minuti

Secondo il comitato giovani No Tav ci sono feriti

alternate text
(Immagine di repertorio)

È andato in scena nella notte lo sgombero del presidio No Tav nell'ex autoporto di San Didero, a Torino. Statale 24 bloccata e un ingente schieramento di polizia con mezzi blindati e automezzi dotati di idranti sono stati raccontati con una diretta facebook dal comitato giovani no tav che ha presidiato San Didero al coro di "Ci siamo e ci saremo, la Val di Susa è nostra e la difenderemo". "Lancio di lacrimogeni ad altezza uomo - hanno scritto in un post - si registrano feriti. I /le compagne no Tav accorsi in sostegno dei/lle presidianti circondati, fanno un appello affinché tra stanotte e domani quante più persone possibili raggiungano San Didero".

Prevista per oggi una lunga giornata di mobilitazione: "Non è il momento di arrendersi né di arretrare. Avanti tutta No Tav" hanno scritto sui social.

"È l'ora di lottare. Per la Val di Susa. Per le nostre montagne. Sempre dalla parte giusta della barricata. Ci vediamo su. Coraggio e Avanti tutta no Tav!", è l'appello lanciato dai manifestanti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza