cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 00:03
Temi caldi

Nuova sede Sisal a Milano, 13 piani fra innovazione e responsabilità

24 maggio 2022 | 15.23
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Oltre 9mila metri quadrati sviluppati su 13 piani, progettati sui criteri dell’innovazione, della responsabilità e della centralità delle persone. Sisal inaugura la sua nuova sede milanese in via Ugo Bassi, in un edificio degli anni Settanta totalmente ricostruito in un’ottica sostenibile. La nuova sede sorge all’interno del Bassi Business Park, di proprietà di Generali Real Estate, un’area che sarà al centro di dinamiche di rigenerazione urbana nei prossimi anni, diventata una delle più innovative di Milano. Nata a Milano nel 1945, Sisal ha avuto la sua prima sede in via Quintino Sella, per rimanere poi nelle zone più centrali della città: via Manzoni, San Babila, via Paleocapa fino alla sede di via Tocqueville dove è rimasta dal 2004 al 2022.

"La nuova sede ci proietta verso il futuro, sempre più orientati a una strategia di business responsabile e sostenibile nel tempo, ha commentato Francesco Durante, ceo di Sisal. "Questo progetto mette le persone e il loro benessere al centro di ogni decisione, per garantire un corretto work life balance e i più alti standard di benessere all’interno dell’edificio. Sono convinto che le persone possano esprimere al meglio il proprio potenziale in un ambiente di lavoro accogliente, inclusivo e innovativo".

Sisal, ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, partecipando all’inaugurazione, "ha ripensato la propria sede in un’ottica di sostenibilità ambientale e sociale davvero efficace. Oggi il mondo del lavoro è cambiato ed è cambiato anche il modo di vivere il luogo di lavoro. Il benessere delle persone dipende in larga parte dall’ambiente lavorativo: più è green, dinamico, innovativo e attento ai bisogni dei lavoratori, anche negli spazi fisici, più proficue saranno le dinamiche e le performance attivate. Per questo motivo ritengo la scelta di Sisal di dotare l’edificio di un ampio spazio verde, di aree di lavoro flessibili e di molti altri servizi molto contemporanei in linea con la visione di città che ha Milano".

Gli spazi della sede di via Ugo Bassi sono stati concepiti, soprattutto con l’esperienza di Coima Image, società specializzata nella progettazione architettonica, come un ecosistema di luoghi diversi per stimolare le idee e per favorire la collaborazione tra le persone, mettendo al centro il loro benessere. I layout dei vari piani sono stati definiti in aderenza alla logica progettuale dell’Activity Based Workplace, che prevede l’utilizzo degli spazi di lavoro in base alle diverse attività da svolgere durante l’arco della giornata. Sisal ha posto alla base della progettazione una percentuale media del 40% di smartworking, facendola diventare una modalità di lavoro abituale.

Gianmarco Bocchiola, partner di Coima Image, ha spiegato che "i nuovi uffici di Sisal nascono da un anno e mezzo di fattivo dialogo e confronto. La nostra esperienza unita alla storia e alla visione di Sisal ha dato origine a un ecosistema attrattivo. L’applicazione dei più innovativi modelli di progettazione degli spazi di lavoro favorisce la condivisione, l’apprendimento, l’innovazione e le connessioni sia fisiche che virtuali tra le persone". Il ‘core’ dell’intero progetto è rappresentato dal ‘polmone verde’, un’area di oltre 500 metri quadrati che domina l’area centrale di ogni piano offrendo spazi di benessere a contatto con la natura. Si tratta di vere e proprie serre che caratterizzano lo spazio centrale di ogni piano, in grado di offrire un momento di relax per le persone e allo stesso tempo rigenerare l’aria in modo naturale".

Il nono piano dell’edificio è dotato di 350 metri quadrati di terrazza, con un Working Cafè e un’area break, dove si trova un piccolo market dove si possono acquistare pasti a chilometro zero riforniti da Foorban, il partner Food Wellbeing di Sisal presente in tutti gli uffici dell’azienda in Italia. Ad ampliare l’offerta di attività extra lavorative anche una palestra di 200 metri quadrati, una sala per i servizi alla persona e un parcheggio interno dotato di colonnine di ricarica e un pool di auto elettriche per spostamenti di breve e medio raggio. All’interno della nuova sede, Sisal ha infine installato il proprio museo d’impresa Meic (Memoria, Evoluzione e Identità Condivisa) in un museo diffuso, Sisal Memory, distribuito tra i nove piani dell’edificio. Insegne storiche, terminali di gioco e locandine dagli esordi nel 1946.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza