cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Omaggio a Instanbul per Antonio Grimaldi in passerella a Parigi

28 febbraio 2014 | 17.02
LETTURA: 2 minuti

alternate text

La collezione prêt à porter autunno inverno 2014/15 di Antonio Grimaldi è un omaggio alla maestosa Istanbul: la moschea di Santa Sofia e le ceramiche dell'harem del palazzo reale sono le suggestioni che prendono vita nelle stampe degli abiti in crepe-cady, mentre il ricamo a filo si ispira alla lavorazione artigianale dei tappeti e degli arazzi del Grande Bazar. In passerella a Parigi una ricchezza dei tessuti che torna nei broccati e nella pelle intarsiata, ma soprattutto nel tailleur o nel cappottino reversibile 100% cammello, dall'interno stampato.

Le gonne, mini o sotto il ginocchio, sono strette, o svasate e asimmetriche; i pantaloni sono ad anfora, con grandi pinces e stretti alla caviglia. Le giacche in damasco, piccole e corte, disegnano il corpo. Abiti maxi t-shirt si indossano con borse e lunghe sciarpe in pelliccia. Le calze sono dipinte a mano e sfumano fino a scurire le caviglie.

I nastri di georgettes e micro paillettes si abbinano al damasco o al pizzo chantilly per il cocktail. Le geometrie dei ricami in cristallo riecheggiano le corazze dell'Armata Ottomana, come le pietre dure e i castoni che arricchiscono la paillette metallica. Collane, anelli e orecchini in pietra nera sono sagome neutre che suggeriscono dove indossare i veri gioielli. Il capo-icona della collezione è la felpa: ricamata con il cuore sacro simbolo della maison, impreziosita con pizzi, cristalli e intarsi in neoprene diventa un capo elegante da indossare come over sugli abiti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza