cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 17:08
Temi caldi

Persone scomparse: Sciarelli, non è l'Argentina, tanti sono omicidi e suicidi

24 ottobre 2014 | 15.12
LETTURA: 3 minuti

Dietro alle denunce per scomparsa ci sono spesso delitti con occultamento di cadavere e suicidi. Attenzione ai casi sempre più numerosi di uomini che perdono il lavoro e si allontanano per ammazzarsi, accade anche agli anziani che si sentono inutili

"Non siamo in Argentina, molti scomparsi sono omicidi e suicidi. I numeri vanno letti". A parlare con l'Adnkronos è la giornalista Federica Sciarelli, che da 10 anni conduce 'Chi l'ha visto', programma che continua a incassare ottimi ascolti, costola di 'Telefono Giallo', trasmissione risalente ormai a 30 anni fa che affrontava casi giudiziari e misteri ancora aperti. Quello di Sciarelli è in sostanza un invito a leggere con più attenzione i dati forniti oggi dal Viminale (solo nel 2012 sono scomparse, in media, due donne al giorno: dal 1974, più di 200 l'anno, ndr).

"L'Italia non è l'Argentina", insiste la giornalista facendo riferimento al fenomeno dei desaparecidos, e poi spiega: "Facciamo il caso di Elena Ceste. Annoverata fra le donne scomparse, in realtà è stata ritrovata morta nell'asitigiano ed ora è stato aperto un fascicolo per omicidio e occultamento di cadavere. Idem per Elisa Claps. Prima c'era la 'lupara bianca', ora tantissime donne non sono scomparse, ma sono casi di omicidio con occultamento di cadavere. Come vengono fatte le ricerche che conducono alla stesura dei numeri effettivi di persone scomparse?", si chiede.

Quanto al numero di segnalazioni ricevute da 'Chi l'ha visto', Sciarelli, osserva: "Quasi tutti si rivolgono a noi. 'Chi l'ha visto' sta prendendo piede e quindi noi riceviamo sempre più segnalazioni di scomparsi, ma questo non significa che siano aumentati. Abbiamo più segnalazioni, perché sempre più persone si rivolgono a noi". La conduttrice, piuttosto, invita a tenere alta la guardia su fenomeni "sempre più frequenti: sono molti purtroppo gli uomini che perdono il lavoro e, per vergogna, si allontanano dalla famiglia per andarsi ad ammazzare da qualche parte, così come gli anziani che si sentono inutili e scelgono il suicidio".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza