cerca CERCA
Martedì 25 Gennaio 2022
Aggiornato: 12:59
Temi caldi

Renzi: "Bene Conte su piano Shock e Family, ora dalle parole ai fatti"

22 maggio 2020 | 19.17
LETTURA: 1 minuti

Il leader di Iv ribadisce: "Non voglio un sottosegretario in più, voglio un cantiere in più. Il piano per l'edilizia salverà migliaia di posti di lavoro"

alternate text

"Il fatto che il premier Conte abbia pubblicamente riconosciuto l’importanza del piano shock delle infrastrutture, del family act, del tavolo sulla prescrizione e di tutte le battaglie che in questi mesi abbiamo fatto dimostra la fondatezza del nostro impegno. Ma adesso vogliamo concretizzare, tutti insieme". Lo scrive Matteo Renzi nella prima enews dopo il voto decisivo di Iv contro le mozioni di sfiducia a Bonafede. "Questo vale soprattutto per i cantieri. Ho detto in aula: io non voglio un sottosegretario in più, io voglio un cantiere in più".

"Se liberiamo 120 miliardi di euro sui cantieri, l’Italia - argomenta il leader di Iv - potrà affrontare la crisi post-CoronaVirus in modo diverso. Il piano Shock salverà migliaia di posti di lavoro. Ogni cantiere sbloccato sono famiglie che recuperano il diritto al futuro. E sono opere utili al Paese. Ogni giorno che perdiamo è un giorno perso per tutti".

Quindi Renzi ha voluto "ringraziare tutte e tutti gli amici che hanno mandato un messaggio sulla vicenda Bonafede. Sia chi ha condiviso la nostra decisione, sia chi l’ha contestata. Costa fatica - ha spiegato - talvolta, mettere in secondo piano una battaglia che ti sembra giusta in nome dell’interesse del Paese. Ma lo abbiamo fatto ancora una volta. Era accaduto ad agosto per mandare a casa Salvini, è accaduto oggi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza