cerca CERCA
Venerdì 18 Giugno 2021
Aggiornato: 00:43
Temi caldi

Riaperture, restano chiusi i centri commerciali nel weekend

23 aprile 2021 | 11.23
LETTURA: 2 minuti

Giallo sulle riaperture dei centri commerciali, fissate a metà maggio nelle bozze del decreto ma poi sparite dal testo pubblicato in Gazzetta ufficiale

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

E' giallo sulle riaperture dei centri commerciali, fissate a metà maggio nelle bozze del dl che disegna la 'roadmap' sulle riaperture ma poi sparite dal testo pubblicato in Gazzetta ufficiale. Nel decreto 'bollinato', infatti - 23 pagine totali - non si fa alcun accenno ai centri commerciali, come nelle bozze circolate negli ultimi giorni. Risultato: resta in vigore la misura contenuta nei precedenti provvedimenti, che stabiliva la chiusura il sabato e la domenica e, più in generale, nei festivi e prefestivi. Un cambio di rotta che sta creando parecchi malumori tra gli addetti ai lavori: sul piede di guerra Coop e Federdistribuzione, ma anche il leader della Lega, Matteo Salvini, ha criticato duramente il cambio in corsa, "uno schiaffo al buonsenso, al lavoro, alla libertà, agli accordi", ha tuonato.

Leggi anche

"Prendiamo atto che la riapertura dei centri commerciali durante il fine settimana è stata cancellata, senza alcuna spiegazione, dal dl riaperture pubblicato in Gazzetta ufficiale la scorsa notte - dice Alberto Frausin, presidente Federdistribuzione - Non possiamo accettare che le aziende del commercio, che hanno sempre risposto con responsabilità durante tutte le fasi dell’emergenza pandemica, non abbiano una prospettiva certa sulla data di riapertura dei punti vendita, a differenza di tutti gli altri settori. Occorre superare questa situazione, si possono mettere in campo tutte le misure necessarie, senza rassegnarsi a tenere chiuso".

"I centri commerciali, così come i parchi commerciali che hanno punti vendita separati da aree all’aperto, sono luoghi sicuri" afferma il presidente Federdistribuzione all'Adnkronos. "Sin dall’inizio dell’emergenza, le attività commerciali hanno adottato con efficacia tutte le misure di sicurezza necessarie, mettendo in atto in tempi rapidi protocolli operativi molto stringenti, volti a prevenire i rischi di contagio, a tutela di clienti, collaboratori e fornitori. I protocolli previsti consentono di gestire in sicurezza l’apertura anche durante i weekend, garantendo la gestione degli accessi, dei flussi e della sicurezza dei clienti", conclude Frausin.

"Chiediamo con forza la correzione del testo del Decreto che permetta così la riapertura dei centri commerciali" afferma Marco Pedroni, presidente Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) e Coop Italia. "La notizia è arrivata nottetempo e ci ha colto di sorpresa perché le indicazioni ricevute nella giornata di ieri andavano in tutt’altra direzione -aggiunge Pedroni - Non capiamo il perché di questo dietrofront e nessuno d’altronde ce lo ha spiegato" anche perché è una richiesta fortemente attesa da tutto il mondo delle imprese del settore. "Siamo i primi a garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro - spiega - nei centri commerciali sono state attivate tutte le misure precauzionali richieste, in qualsiasi giorno della settimana inclusi i weekend".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza