Cerca

'Come funziona la castrazione chimica'

'Impiegata in cancro prostata, se di lunga durata ha importanti effetti collaterali'

MEDICINA
'Come funziona la castrazione chimica'

"A differenza di quella chirurgica, la castrazione chimica è un procedimento reversibile. In urologia è usata a scopo medico nei pazienti con cancro alla prostata metastatico. Questo perché il tumore è sensibile al testosterone nel sangue. Si tratta di una terapia che ha effetti collaterali nei pazienti, e l'utilizzo a lunga durata può avere tutta una serie di conseguenze, come l'osteoporosi". A spiegarlo all'Adnkronos Salute è Walter Artibani, urologo e segretario della Società Italiana di Urologia, che però non entra nel merito dell'emendamento sulla castrazione chimica presentato dalla Lega al disegno di legge che introduce norme a tutela delle vittime di violenza e di violenza di genere.


"Il nostro - sottolinea più volte Artibani - è un uso medico. Posso dire che la castrazione chimica provoca nei pazienti una serie di effetti collaterali, dalle vampate di calore, alla sudorazione, ma anche aumento del grasso corporeo, ginecomastia, ridotto desiderio sessuale e impotenza erettiva. Questi ultimi due aspetti immagino siano quelli che interessano ai promotori dell'emendamento. Ma cosa accade in un soggetto normale non saprei dirlo. Inoltre è bene ricordare che a lunga durata la castrazione chimica può provocare osteoporosi e tutta una serie di danni d'organo".

Nei pazienti con tumore della prostata metastatico (sensibile al testosterone nel sangue), "si effettua con due approcci - spiega l'urologo - utilizzando per via iniettiva farmaci agonisti o antagonisti dell'ormone luteinizzante, o somministrando per bocca anti-androgeni con effetto diretto sui testicoli. Questi medicinali abbassano il livello di testosterone nel sangue, come se non si avessero i testicoli". L'effetto in ogni caso è reversibile: "Nei pazienti se il farmaco si sospende, dopo 6-7-8 mesi" i livelli di testosterone risalgono. "Chi può dire cosa accade in un soggetto normale? Il nostro - conclude Artibani - è un uso medico".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.