cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 13:34
Temi caldi

Silvia Romano, diario rimasto nelle mani dei sequestratori

11 maggio 2020 | 13.17
LETTURA: 1 minuti

Secondo quanto emerso dall’audizione che si è svolta ieri, la cooperante è stata tenuta in ostaggio sempre da gruppo Al-Shabaab

alternate text

Silvia Romano non ha portato con sé il diario scritto nei giorni del sequestro in Somalia, rimasto ai suoi rapitori. Inoltre secondo quanto emerso dall’audizione della cooperante milanese che si è svolta ieri in una caserma della capitale davanti agli inquirenti che indagano sul suo rapimento, la cooperante è stata tenuta in ostaggio sempre dal gruppo islamista Al Shabaab dopo la prima cessione da parte del commando armato che l’aveva rapita più di un anno e mezzo fa, il 20 novembre 2018 nel villaggio di Chakama, a circa 80 chilometri a ovest di Malindi, in Kenya mentre seguiva un progetto di sostegno all'infanzia.

Intanto la Procura di Roma che da mesi ha inviato una rogatoria internazionale alla Somalia per chiedere collaborazione sul fronte delle indagini non ha ricevuto ancora risposta dalle autorità somale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza