Home . Soldi . Economia . Poste: 1,2 miliardi utile netto al 2022

Poste: 1,2 miliardi utile netto al 2022

ECONOMIA
Poste: 1,2 miliardi utile netto al 2022

Il piano industriale di Poste italiane, Deliver 2022, vede una crescita dell'utile netto di gruppo a 1,2 miliardi al 2022, dagli 0,7 miliardi registrati nel 2017. I ricavi registreranno una crescita media annua dell'1%, arrivando a 11,2 miliardi di euro nel 2022, contro i 10,6 dell'esercizio 2017. L'utile operativo tra cinque anni è visto crescere a 1,8 miliardi, mentre la politica dei dividendi, basata sul livello 2017 di 0,42 euro per azione, aumenterà del 5% l’anno fino al 2020, con un payout minimo del 60% dal 2021 in poi.


Il flusso di cassa generato dalle attività operative e dai dividendi distribuiti dalle diverse società del gruppo Poste "compenserà ampiamente gli investimenti e la distribuzione di maggiori dividendi agli azionisti". Ciò determinerà un aumento della posizione finanziaria netta che raggiungerà circa 1,7 miliardi di euro nell’arco del piano. La struttura patrimoniale di Poste resterà solida ed efficiente nei prossimi cinque anni. BancoPosta, ad esempio, ha una delle più solide posizioni patrimoniali in Italia, con un coefficiente Cet1 previsto in ulteriore crescita, dall’attuale 17% nel 2017 e non si prevede l’esigenza di destinare ulteriori risorse dopo la crescita patrimoniale che sarà completata nel 2018.

"Grazie a un modello a basso assorbimento di capitale, centrato sulla distribuzione di prodotti di terzi, mutui e prestiti, lo stato patrimoniale di Poste Italiane non presenta alcun rischio di credito", spiega la società. Anche il settore assicurativo continuerà a godere di una solida posizione patrimoniale con un coefficiente Solvency II ben al di sopra dei requisiti normativi (le previsioni per il 2022 si attestano al 203%). L’azienda continuerà a generare utili che andranno a incrementare fondi propri e a sostenere i flussi dei dividendi.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.