Cerca

Dalle Cinque Terre a Maiorca, le idee per una fuga green vicino al mare

TENDENZE
Dalle Cinque Terre a Maiorca, le idee per una fuga green vicino al mare

Le Cinque Terre

La primavera è arrivata (almeno sul calendario) e nonostante il meteo di questi giorni sia un po' altalenante, gli italiani iniziano a pensare a come ritagliarsi qualche soggiorno fuori città. Per una fuga green la catena Logis Hotel suggerisce alcune mete a contatto con fauna e flora di alcune tra le aree protette più importanti in Europa.


Si parte dall'Italia con le Cinque Terre e il litorale ligure dove si trova il Parco Naturale Regionale di Porto Venere, un’area protetta che offre la possibilità di effettuare attività come trekking e immersioni. Per chi, invece, può concedersi un break più lungo, la meta perfetta è in Corsica dove l’entroterra ospita il Parco Naturale Regionale della Corsica, che si estende sulla superficie di quasi metà dell’isola.

Tra i più antichi parchi francesi, tutela specie autoctone come la trota corsa, e altre che addirittura rischiano l’estinzione, tra cui il muflone corso e il falco pescatore. Inoltre, lungo la parte nord del Parco si snodano 220 chilometri di sentieri percorribili anche in mountain bike.

C'è poi l’isola di Maiorca, disseminata di aree protette: ne conta infatti ben cinque, tra cui il Parco Naturale S’Albufera. Gli elementi naturali protetti di questo territorio spaziano dall’ecosistema marino a quello terrestre. Se i fondali hanno visto crescere l’alga Posidonia, infatti, la vegetazione terrestre è l’habitat di numerosi uccelli migratori e mammiferi, e il paesaggio è costellato di dune. Maiorca e le isole Baleari, inoltre, sono gli unici luoghi ad ospitare la sargantana, un piccolo rettile.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.