cerca CERCA
Sabato 10 Dicembre 2022
Aggiornato: 09:18
Temi caldi

Thailandia, le autorità vietano a monaco buddista di meditare fino alla morte

11 settembre 2014 | 14.01
LETTURA: 2 minuti

L'uomo si era chiuso all'interno di una bara, sulla quale c'erano comunque dei buchi per respirare. Adesso è stato trasferito in ospedale

alternate text
(Foto Xinhua)

Le autorità thailandesi hanno fermato un monaco buddista di 65 anni che stava cercando di arrivare alla morte attraverso la meditazione. Lo riferiscono i media locali precisando che l'uomo, abate di un monastero della provincia di Chaiyaphum, è stato salvato ieri, un giorno dopo avere iniziato a meditare. Il monaco ha precisato che non si stava suicidando, ma che era arrivato il suo momento di morire.

Le autorità, precisa il Thairath Newspaper, hanno dovuto negoziare con i discepoli per riuscire ad avvicinarsi al monaco, che si era già chiuso all'interno di una bara, sulla quale c'erano comunque dei buchi per respirare. Inizialmente, l'abate aveva detto ai suoi seguaci che sarebbe morto entro giovedì. Da parte loro le autorità hanno definito il progetto "inopportuno" e hanno convinto l'uomo ad essere trasferito in ospedale per ricevere le cure.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza