cerca CERCA
Domenica 19 Settembre 2021
Aggiornato: 18:50
Temi caldi

'Ndrangheta: uccise la madre perché aveva relazione col boss di un'altra cosca

15 aprile 2015 | 08.31
LETTURA: 2 minuti

Secondo la Dda sarebbe stato alla testa di un commando di sicari che hanno commesso l’omicidio della donna, Francesca Bellocco, e poi ne hanno occultato il cadavere

alternate text

Uccise la madre perché intratteneva una relazione col boss di un'altra famiglia mafiosa. Con questa accusa la Polizia di stato ha arrestato Francesco Barone, rosarnese di 22 anni. Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia sarebbe stato alla testa di un commando di sicari che hanno commesso l’omicidio della madre Francesca Bellocco e poi ne hanno occultato il cadavere.

La donna sarebbe stata punita secondo arcaiche regole della 'ndrangheta perché intratteneva una relazione fedifraga col boss Domenico Cacciola, anch’egli scomparso. I fatti risalgono all’agosto del 2013 a Rosarno. I particolari saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà negli uffici della Procura della Repubblica a Reggio Calabria.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza