cerca CERCA
Lunedì 04 Luglio 2022
Aggiornato: 02:01
Temi caldi

Comunicato stampa

Visura Crif e segnalazione come cattivi pagatori: come cancellarsi dal registro

03 febbraio 2022 | 10.32
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Roma, 03/02/2022 - Le visure Crif sono dei certificati che vengono forniti dalla società omonima, che si occupa di trovare informazioni creditizie che possono riguardare sia aziende che privati. Una visura può essere considerata a tutti gli effetti un documento che illustra la cronologia creditizia della persona o dell’impresa a cui si riferisce. In questo modo è possibile valutare il livello di affidabilità del soggetto in questione, che dunque può essere categorizzato come cattivo o buon pagatore. In sintesi, la visura Crif offre dettagli su coloro che richiedono dei finanziamenti, ma mette a disposizione anche informazioni sui finanziamenti stessi.

A che cosa serve una visura Crif

A questo punto, però, ci si potrebbe domandare quale sia la ragione per la quale richiedere questo tipo di documento. Per rispondere è necessario sapere che nel momento in cui si accede a una visura Crif si ha la possibilità di entrare in contatto con diverse informazioni: in primis il tipo di credito, che può essere un prestito, un mutuo, e così via; inoltre, lo stato in cui si trova il credito. I crediti, infatti, possono essere estinti, oppure essere già stati rifiutati, o ancora in fase di richiesta. Altre informazioni relative al credito che si possono ricavare da una visura Crif sono il numero di rate, la data di inizio, la regolarità dei pagamenti e la quantità di debito residuo. Infine, il documento permette di conoscere anche l’aggiornamento più recente di tutti i dati che abbiamo elencato fino ad ora.

Le verifiche sui profili creditizi

Nel caso in cui nel corso di un procedimento relativo alla concessione di un finanziamento si dovessero palesare dei dubbi o si incappasse in un rifiuto, non sarebbe da escludere la possibilità che questo dipenda da un attento controllo del profilo creditizio effettuato dalla società finanziaria: un controllo che può essere eseguito, appunto, per mezzo della visura che viene messa a disposizione dal Crif. Nel momento in cui si richiede una visura Crif si ha la possibilità di conoscere la propria situazione creditizia, ma non solo; si ottengono informazioni riguardanti eventuali difficoltà incontrate con il rimborso delle rate di un prestito o debiti con cui si è avuto a che fare in precedenza. Per accertarsi velocemente della propria posizione, è possibile compilare il modulo richiesta Crif del servizio online “Prestiti a Segnalati”.

Le segnalazioni come cattivi pagatori

Crif è la società più importante specializzata nei Sistemi di Informazioni Creditizie. Se si ha la sventura di venire segnalati come cattivi pagatori nel loro catalogo è opportuno adottare alcune precauzioni per evitare le conseguenze negative che ne potrebbero scaturire. Infatti, se si viene segnalati da Crif come cattivi pagatori, può accadere di vedersi rifiutato un finanziamento: gli enti non sono molto propensi a concedere un prestito a un soggetto che ha una reputazione creditizia negativa. La segnalazione si verifica dopo che si è mancato di pagare per due volte di seguito la rata del finanziamento in corso. Non c’è da preoccuparsi per sempre, però, nel senso che a seconda dei casi la segnalazione sparisce dopo un periodo di tempo che va da un minimo di 6 mesi a un massimo di 3 anni dalla data in cui la segnalazione era stata effettuata.

Come cancellarsi dal registro

Molti ritengono che sia possibile eliminare il proprio nome dal registro nel caso in cui si sia stati segnalati da Crif, ma si tratta di una convinzione errata qualora la posizione venga catalogata fra i cattivi pagatori. In pratica, solo ed esclusivamente la banca o la società finanziaria che ha inviato la segnalazione può richiedere una rettifica, e quindi una cancellazione del nominativo del cliente dagli elenchi CRIF. Prestiti a Segnalati (www.prestitiasegnalati.com) può aiutarti ad ottenere la cancellazione. Infatti tramite il suo ufficio legale, è in grado di richiedere ed ottenere la rettifica delle segnalazioni negative. In alternativa si dovrà attendere un determinato lasso di tempo l’iscrizione viene eliminata in automatico, sempre che le rate del debito siano state rimborsate come necessario.

Scopri di più su “Prestiti a Segnalati”

Prestiti a Segnalati mette a disposizione uno staff di avvocati e di professionisti che vantano più di venti anni di esperienza nel campo delle cancellazioni delle segnalazioni. Segnalazioni che, per altro, possono essere presenti non solo in Crif, ma anche in altre banche dati. Da tempo il team di Prestiti a Segnalati lavora a contatto diretto con il mondo delle banche, ed è per questo motivo che può contare su una competenza approfondita di ogni norma e regola del settore. Sono già migliaia le persone che hanno avuto l’opportunità di essere aiutate a recuperare la tranquillità finanziaria di un tempo, smarrita magari per colpa di qualche rata non rimborsata o a causa di sofferenze che erano durate per troppo tempo. Chi vuol sapere di più sul modus operandi di Prestiti a Segnalati ha la possibilità di ricevere una consulenza personalizzata gratuita.

Contatti

Prestiti a Segnalati

Largo Antonio Beltramelli 36,

00157, Roma.

Telefono: 06-94809984

info@prestitiasegnalati.com

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza