cerca CERCA
Sabato 23 Gennaio 2021
Aggiornato: 11:38

von der Leyen zittisce eurodeputato Afd: "Predicate odio"

16 settembre 2020 | 14.13
LETTURA: 2 minuti

La presidente del Parlamento europeo: "Siamo convinti che ogni essere umano ha una dignità che non può essere toccata, indipendentemente dalla sua provenienza"

alternate text
Ursula von der Leyen (Afp)
Bruxelles, 16 set. (AdnKronos)

"Secondo l'estrema destra, ci sono diversi tipi di esseri umani. Ci siamo noi e ci sono loro, gli altri. E gli altri devono essere affrontati con l'odio. Ma l'odio non è mai stato un buon consigliere". Lo ha detto la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, tedesca della Cdu, rispondendo con durezza, ma con il sorriso sulle labbra, all'intervento del gruppo 'sovranista' Identità e Democrazia nella plenaria del Parlamento Europeo a Bruxelles, fatto dall'eurodeputato francese Nicolas Bay nelle repliche al suo discorso sullo stato dell'Ue.

La presidente ha avuto un duro scambio dialettico con il vicepresidente del gruppo Identità e Democrazia Joerg Meuthen, di Alternative fuer Deutschland, che l'ha interrotta mentre stava rispondendo agli europarlamentari.

Bay aveva detto che nell'Ue "l'asilo è diventato una filiera per l'immigrazione clandestina" e che i richiedenti asilo "non vengono qui per sfuggire alle guerre", bensì "per ragioni economiche e sanno che potranno rimanere qui a causa del vostro lassismo".

Secondo il politico del Rassemblement National, "i drammi umanitari divengono la scusa per politiche lassiste". Servono "espulsioni sistematiche" per "evitare le morti nel Mediterraneo", ha sostenuto.

"Noi - ha replicato von der Leyen - siamo convinti che ogni essere umano ha una dignità, che non può essere toccata, indipendentemente dalla sua provenienza".

Rispetto a quella della Commissione Europea e del Ppe, ha replicato von der Leyen, "l'estrema destra ha un'altra visione: ci sono diversi tipi di esseri umani. Ci siamo noi e ci sono loro, gli altri. E gli altri devono essere affrontati con l'odio. Ma l'odio non è mai stato un buon consigliere".

Joerg Meuthen a questo punto ha protestato dicendo qualcosa in tedesco, inintelligibile anche perché portava la mascherina e il microfono era spento. "Questo vi fa arrabbiare - ha replicato von der Leyen, rivolgendosi all'eurodeputato tedesco sorridendo - perché vi abbiamo preso in contraddizione".

"Questa è la democrazia - ha continuato von der Leyen - lei non può sostenere la contraddizione: voi predicate l'odio, noi vogliamo soluzioni. Vogliamo un approccio costruttivo alle migrazioni, perché saranno sempre con noi".

Per von der Leyen "è il momento di un nuovo approccio. Ogni anno circa 2 mln di persone vengono in Europa e 140mila rifugiati. E' la normalità: dobbiamo essere in grado di gestirlo. Proporremo nuove leggi la settimana prossima e ci sarà tempo per discuterle", ha concluso.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza