Home . Salute . Crisi e paura attentati, vacanze 2017 più brevi e mete alternative

Crisi e paura attentati, vacanze 2017 più brevi e mete alternative

Il sondaggio, 75% in ansia per non poter godere di un periodo di ferie

SALUTE
Crisi e paura attentati, vacanze 2017 più brevi e mete alternative

Estate al mare

Vacanze più brevi e mete alternative per gli italiani, che si trovano a fare i conti con un portafogli che 'piange' e con la paura del terrorismo. E' l'identikit dal sondaggio online condotto per l'AdnKronos Salute dall'Eurodap (Associazione europea per la cura del disturbo da attacchi di panico) su un campione di 600 uomini e donne dai 18 ai 65 anni.

Ebbene, per il 60% degli intervistati la crisi economica incide 'tanto' sulla scelta delle vacanza, abbastanza per il 20%, poco per il 10% e non incide affatto per il resto dei partecipanti al sondaggio. Nello specifico, per il 75% degli italiani l'idea di non poter godere di un periodo di vacanza a causa della crisi economica è "frustrante e genera ansia e avvilimento". Inoltre il 70% ha dichiarato di aver scelto la vacanza facendo attenzione al costo e non ai reali benefici che dovrebbe comportare, mentre il 46% dichiara che terrà conto delle offerte last-minute per organizzare le proprie vacanze. Insomma la crisi si sente eccome e modifica le abitudini di vita in ogni aspetto.

Anche la minaccia terroristica gioca un ruolo fondamentale nella scelta delle vacanze estive; il 64% degli intervistati afferma di essersi frenato nell'organizzazione e nella scelta delle vacanze estive data la preoccupazione legata agli ultimi attentati avvenuti nei paesi europei. Il 59% degli italiani ritiene che gli episodi di terrorismo nell'ultimo anno abbiano portato a modificare le proprie scelte vacanziere. Ne consegue un incremento dello stato di frustrazione e di angoscia, che però non impedisce alla maggior parte degli italiani di partire ugualmente, magari adattandosi. Il 70% degli intervistati dichiara inoltre di essere disposto a chiedere un prestito pur di non rinunciare al viaggio estivo.

"Andare in vacanza per una persona che lavora tutto l'anno è fondamentale per una rigenerazione sia fisica, ma soprattutto psicologica - afferma la psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente dell'Eurodap - Se la vacanza, a causa di limitate disponibilità economiche e angosce derivanti da minacce terroristiche, diventa diversa da quella fatta negli anni precedenti, possono prendere il sopravvento la frustrazione e il senso di fallimento. E questo anche nei confronti dei nostri figli, ai quali non siamo riusciti a offrire la vacanza che loro si aspettano o che gli avevamo promesso. Le conseguenze psico-fisiche possono essere importanti: dall'ansia al panico, fino a depressione, gastriti e insonnia".

Ecco alcuni consigli per affrontare al meglio il momento delle vacanze: non mettersi a confronto con gli altri e non colpevolizzarsi, piuttosto rendersi conto che non siamo noi ad aver fallito, ma è un periodo di crisi per tutti e che non dipende esclusivamente da noi; cercare di valutare le potenzialità economiche e investirle sulla qualità della vacanza che può essere comunque rigenerante; ricordare che bighellonare in città per riempire le giornate fa comunque spendere soldi; organizzare con gli amici che sono rimasti in città come noi delle serate particolari, anche in spiaggia, facendo passeggiate al fresco; godersi anche la noia (o puro relax) che non deve necessariamente essere riempita da cose da fare; dare spazio alla creatività e all'ingegno; per quanto riguarda la paura del terrorismo, la prima arma da utilizzare "è la normalità".

"L'invito - spiega Vinciguerra - è a non rinunciare per nessun motivo alla nostra vita quotidiana, alla sua libera e responsabile quotidianità. Non bisogna farsi vincere dalla paura e dai pensieri catastrofici che derivano dalla minaccia terroristica, soprattutto nel periodo delle vacanze estive, che - conclude - ricoprono un ruolo fondamentale per staccare la spina e rigenerarsi dopo un lungo anno di lavoro".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI