Home . Salute . Sanità . Uova al fipronil, campioni contaminati a Roma e Ancona

Uova al fipronil, campioni contaminati a Roma e Ancona

SANITÀ
Uova al fipronil, campioni contaminati a Roma e Ancona

(Fotogramma)

Due campioni positivi al fipronil in Italia . E' l'esito delle prime analisi completate ad oggi dagli Istituti zooprofilattici del Belpaese su 114 dei campioni raccolti nell'ambito dell'attività di monitoraggio per la ricerca di eventuali contaminazioni su uova, prodotti derivati e alimenti che li contengono. A darne notizia è il ministero della Salute che parla di ulteriori accertamenti in corso sui due positivi, per individuare le cause della contaminazione.

I campioni positivi arrivano da un piccolo laboratorio artigianale di pasta all'uovo in provincia di Roma e da uno stabilimento di uova in provincia di Ancona. A spiegarlo all'AdnKronos Salute è Giuseppe Ruocco, direttore generale della Sicurezza alimentare del ministero della Salute, che però rassicura: "Si tratta di campioni risultati irregolari ma il dosaggio rilevato è molto lontano dalle dosi tossiche e i necessari provvedimenti urgenti cautelativi a tutela dei cittadini sono già stati presi dagli enti competenti".

A Milano, invece, "è stata posta sotto sequestro una partita di omelette surgelate, commercializzate dalla ditta International Trade Group, situata in via Canonica a Milano, prodotte con uova risultate contaminate da Fipronil". A comunicarlo è l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. "Visto che la sostanza, se assunta in notevoli quantità, può essere tossica per l'uomo, consigliamo a chi avesse acquistato il prodotto di riconsegnarlo al punto vendita di via Canonica o all'Ats Città Metropolitana", spiega in una nota l'assessore.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI