Home . Salute . Medicina . Alzheimer, una miscela per frenarlo

Alzheimer, una miscela per frenarlo

MEDICINA
Alzheimer, una miscela per frenarlo

(Fotogramma)

L'assunzione di una miscela di nutrienti una volta al giorno permetterebbe una significativa stabilizzazione delle performance cognitive e funzionali della vita quotidiana e una riduzione dell'atrofia cerebrale nelle persone con Alzheimer in fase iniziale. A dimostrarlo sono i risultati dello studio clinico europeo 'LipiDiDiet', pubblicati oggi online su 'The Lancet Neurology'.

Il lavoro, parte di un ampio progetto di ricerca finanziato dall'Ue, ha coinvolto 311 pazienti con Alzheimer in stadio iniziale in 11 centri di 4 nazioni (Finlandia, Germania, Olanda e Svezia). I pazienti sono stati randomizzati per ricevere per 2 anni la bevanda funzionale in studio o una bevanda di controllo isocalorica. La miscela di nutrienti, contenuta nell'alimento a fini medici speciali, è composta di acidi grassi essenziali, vitamine e altre sostanze.

"Sebbene questo intervento nutrizionale non possa rappresentare una cura per l'Alzheimer - precisa Tobias Hartmann, coordinatore del progetto LipiDiDiet - mostra in maniera evidente che prima si interviene, maggiore è il vantaggio per il paziente".

"E' importante notare - aggiunge - come la riduzione dell'atrofia cerebrale mostri che il beneficio non è solo sintomatico. Questo risultato non si era mai ottenuto prima".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI