Home . Salute . Sanità . L'Università Cattolica inaugura il nuovo anno accademico, il rettore: "Investiamo nonostante difficoltà"

L'Università Cattolica inaugura il nuovo anno accademico, il rettore: "Investiamo nonostante difficoltà"

Inaugurazione anno accademico

SANITÀ
L'Università Cattolica inaugura il nuovo anno accademico, il rettore: Investiamo nonostante difficoltà

Nella foto, un momento dell'inaugurazione del nuovo anno accademico 2014-2015 all'Università Cattolica di Roma

(Adnkronos Salute) - Prende il via oggi all'Università Cattolica di Roma il nuovo anno accademico 2014-2015. Nel suo discorso inaugurale il rettore Franco Anelli, oltre ad annunciare l'intenzione di rendere autonoma la gestione dell'attività sanitaria del Policlinico Gemelli, ha sottolineato, che "le note difficoltà finanziarie non hanno trattenuto l'ateneo dal compiere importanti investimenti, indispensabili per assicurare alla Facoltà e al Policlinico la capacità di operare all'altezza della propria tradizione e reputazione".

Il rettore, nel suo discorso, ha inoltre ricordato che "nulla di quanto è stato compiuto sarebbe stato possibile se fosse mancato il sostegno da parte dell'autorità di governo nazionale e delle Regione Lazio. Gli accordi raggiunti per la definizione delle partite creditorie pregresse - ha detto Anelli - hanno posto fine a un limbo di incertezza che rendeva fragile qualsiasi programmazione; e il Protocollo stipulato per regolare la partecipazione dell'Università e del Policlinico alla programmazione sanitaria regionale ci permette di guardare ai prossimi anni in un quadro di stabilità di rapporti".

L'inaugurazione è stata preceduta dalla celebrazione liturgica presieduta da monsignor Nunzio Galantino, segretario generale Cei (Conferenza episcopale italiana), insieme ai vescovi Claudio Giuliodori (assistente ecclesiastico generale della Cattolica) e Lorenzo Leuzzi (pastorale universitaria Diocesi di Roma). Monsignor Galantino nell'omelia, rivolgendosi agli studenti, li ha spronati "ad aprire le ali e ad osare di più, spinti dal Vangelo".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI