Home . Salute . Sanità . DJ Fabo, Cappato verso il processo

DJ Fabo, Cappato verso il processo

SANITÀ
DJ Fabo, Cappato verso il processo

Il gip di Milano Luigi Gargiulo ha bocciato la richiesta di archiviazione inoltrata dalla Procura di Milano nei confronti di Marco Cappato, l'esponente radicale accusato di aiuto al suicidio assistito in Svizzera per la morte di Dj Fabo. Il giudice ha imposto alla Procura di formulare un'imputazione coatta, atti che precede una richiesta di rinvio a giudizio. 

La posizione di Cappato si aggrava: per il gip, avrebbe addirittura "spinto" il giovane a suicidarsi. E' quanto emerge dal provvedimento con il quale il giudice ha praticamente ordinato alla Procura l'imputazione coatta nei confronti del tesoriere dell'associazione Luca Coscioni.

Secondo il gip, in altre parole, Fabo - cieco e tetraplegico dopo un incidente - si sarebbe determinato con Cappato alla 'dolce morte' trovata infine in una clinica svizzera. Per Cappato scatta quindi l'accusa di "rafforzamento al suicidio" oltre che aiuto.

Il giudice ha così 'bocciato' la doppia soluzione prospettata in particolare dalla Procura, l'archiviazione o il ricorso alla Corte Costituzionale, avviando l'iter che porterà il politico a processo. I pm Tiziana Siciliano e Sara Arduini hanno ora dieci giorni di tempo per presentare l'accusa 'imposta'. 

CAPPATO - "Il processo sarà un'occasione per processare una legge sbagliata approvata in epoca fascista, che nel nome di un concetto astratto e ideologico di vita è disposta a sacrificare e calpestare le vite delle singole persone in carne e ossa" dice Cappato. "Esprimo tutto il mio rispetto per la scelta del giudice per le indagini preliminari", premette attraverso una nota.

"Quando ho accettato la richiesta di Fabo - sottolinea - sapevo di andare incontro al rischio di essere processato, così come lo sanno Mina Welby e Gustavo Fraticelli per le altre persone che abbiamo aiutato e continuiamo ad aiutare. Il processo sarà l'occasione per difendere il rispetto della libera e consapevole scelta di Fabo interrompere una condizione di sofferenza insopportabile".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI